Assolto il commercialista Miserendino.

Donatella Puleo, hanno inflitto sei anni e mezzo all’imprenditore dei detersivi Giuseppe Ferdico, cinque e otto mesi a Francesco Montes, e sette anni ciascuno a Pietro Felice e Antonino Scrima. Assolto, invece, l’amministratoregiudiziario Luigi Miserendino che era accusato di avere permesso all’imprenditore di gestire alcuni supermercati anche dopo sequestri e confische. Il processo è quello che riguarda la gestione di alcuni negozi di Ferdico. Tutti erano imputati, a vario titolo, di intestazione fittizia di beni, favoreggiamento personale e reale ed estorsione aggravata dal metodo mafioso per aver chiesto il pizzo al direttore della società incaricata della vigilanza nel centro commerciale Portobello di Carini. I giudici hanno accolto la tesi del difensore di Miserendino, l’avvocato Monica Genovese, che ha dimostrato come il professionista avesse sempre informato il giudice di quanto accadeva nel centro commerciale del comune alle porte di Palermo.