Purtroppo è risultato positivo l’esito del tampone effettuato nella notte a un marsalese di circa 60 anni giunto con il 118 al pronto soccorso dell’Ospedale Paolo Borsellino di Marsala con problemi di respirazione. L’uomo, un insegnante di matematica, è ricoverato in isolamento e le sue condizioni cliniche vengono monitorate di continuo: per lui è stato deciso il trasferimento all’ospedale di Trapani. I posti in rianimazione, a Marsala, intanto, da due, sono stati aumentati a sei alla luce dell’emergenza sanitaria in questione. La diagnosi immediata è stata quella di polmonite interstiziale e il tampone, effettuato alle 2 della scorsa notte e poi portato a Palermo per le analisi, ha confermato la presenza del virus Covid 19. L’uomo era andato a trovare il figlio in una delle zone a rischio ed era tornato a Marsala il 28 febbraio. Al momento si è in attesa dell’esito di altri tamponi, effettuati nella tenda pre-triage operativa dalle scorse ore nell’area del Pronto Soccorso. I familiari ovviamente saranno sottoposti alle misure precauzionali e necessarie previste per i casi del genere. Per ottenere l’esito di un tampone sono necessarie 3 ore.

J.C.