Nonostante il DPCM non vieti alle squadre professioniste di allenarsi, la società granata starebbe per decidere di non far allenare i suoi tesserati

Le evoluzioni degli ultimi giorni, il decreto ministeriale del 9 marzo con la sospensione dei campionati fino al 3 aprile, hanno portato diverse società a fare dei ragionamenti autonomi. Nonostante l’ultimo decreto non vieti gli allenamenti, previo controllo e monitoraggio medico e con obbligo di svolgimento a porte chiuse, già diverse società di Serie B, hanno deciso di interrompere le sedute. Tra queste, la Salernitana, la Virtus Entella, lo Spezia, la Cremonese, il Benevento e la Juve Stabia. Il pericolo della diffusione del Covid-19 è concreto e le società hanno deciso di tutelarsi. A queste, in attesa di ufficialità, si aggiunge anche il Trapani Calcio che avrebbe sospeso gli allenamenti a data da destinarsi. Tra l’altro lo stesso Damiano Tommasi dell’Associazione Italiana Calciatori, ieri nel corso del consiglio federale della FIGC aveva auspicato una decisone in tale senso a tutela dei tesserati.

Stefania Renda