Il consiglio direttivo s’è riunito ed ha approvato sia il bilancio consuntivo 2019 che il preventivo 2020. Dopo le polemiche dei giorni scorsi, sottolineate anche dalla nostra emittente, la Lega Navale di Trapani rassicura tutti i soci.

Di Nicola Baldarotta

Era necessario e lo hanno prodotto prendendosi il tempo necessario per dare le giuste comunicazioni sia ai soci che alla società civile e, in particolare, alle istituzioni.

Il Consiglio Direttivo della Lega Navale di Trapani comunica presso i locali della Lega Navale sezione di Trapani, si è svolta l’assemblea dei soci che ha approvato sia il Bilancio Consuntivo 2019 chiuso con un attivo di €. 27.970,14 nonché il Bilancio Preventivo 2020, i soci hanno inoltre manifestato gratificazione e ringraziamento per il lavoro positivamente svolto dal Consiglio Direttivo in carica. Il bilancio è stato approvato da tutti i soci presenti tranne due, dei quali uno,è il firmatario degli esposti trasmessi alla Presidenza Nazionale della LNI, il cui contenuto è stato riportato da alcune testate di stampa e, in particolare, dalla nostra emittente TV.

Si conferma pertanto che nessuna spaccatura sussiste tra i soci della Lega Navale Italiana Sezione di Trapani e nessuna “ ….burrascosa assemblea….” dei soci della predetta Sezione ha avuto luogo per come annunziato dalle suddette testate.

“L’attuale Consiglio Direttivo della Lega Navale – viene precisato nella nota inviata alla stampa –  con una oculata gestione contabile e con il sacrificio di tutti i soci titolari di posto barca, ha azzerato, in poco più di un anno, il debito fiscale che dal 2007 al 2014 si era accumulato (saldo rottamazione 2018/2019) consentendo così di riacquisire la regolarità del DURC. Si aggiunge che in virtù del documentato attivo patrimoniale di €. 43.750,31 e del totale pagamento di tutte le esposizioni debitorie di natura fiscale l’Assemblea ha approvato quanto proposto dal Consiglio Direttivo in carica in ordine al parziale rimborso ai soci delle somme dagli stessi anticipate per l’estinzione dei debiti fiscali”.

Si precisa inoltre che il contratto di locazione della porzione del Lazzaretto assegnato alla Sezione è stato stipulato con il Comune di Trapani in applicazione della normativa vigente.

“In questi anni la Lega, con notevole esborso finanziario, ha manutenuto e migliorato i locali del Lazzaretto a lei assegnati e si è sempre resa disponibile a collaborare gratuitamente con il Comune ed altre associazioni a innumerevoli iniziative culturali e sociali . Si conferma e ribadisce infine che la Lega Navale Sez. di Trapani è in perfetta regolarità contributiva e quindi è assolutamente non veritiera la notizia riportata da altri organi di stampa che non si sono premurati di verificare le notizie che “….la Lega navale non sarebbe stata in possesso del DURC – documento di regolarità contributiva- in regola e senza DURC niente concessione demaniale “. “Non si comprende – afferma il presidente della Lega Navale di Trapani, avvocato Di Vita – perché tale testata giornalistica on line abbia omesso di confrontarsi con la Lega Navale affidandosi alle informazioni errate di uno o più soggetti che evidentemente vogliono inspiegabilmente denigrare la Lega Navale”.