Pregevole iniziativa di una coppia di esercenti trapanesi

Sono Nicola Patrico e Rosy Nola, gestiscono una pizzeria d’asporto nel capoluogo e, malgrado la loro attività rientri fra quelle autorizzate a rimanere aperte (fanno solo asporto), hanno deciso di chiudere comunque e aspettare tempi migliori.
Ma, dopo aver dato uno sguardo alla farina e agli ingredienti che avevano ancora a disposizione, si sono resi conto di avere impasto in abbondanza per potere sfornare pizze a sufficienza per una decina di famiglie.
Nicola e Rosy, allora, non ci hanno pensato due volte e hanno deciso di chiudere con un gesto di solidarietà: stasera porteranno personalmente le pizze a una decina di famiglie del capoluogo e faranno contente una quarantina di persone.
Non volendo essere insensibili e cercando di favorire famiglie indigenti, si sono rivolti alla consigliera comunale Anna Garuccio che li ha messi in contatto con l’associazione No Profit “San Giuseppe” e dalla quale hanno ottenuto, nel giro di poche ore, non solo i nominativi delle dieci famiglie ma anche i gusti delle pizze da preparare e sfornare.
Stasera, armati di spirito solidale e umanità, saranno loro stessi a recapitarle nelle abitazioni prescelte in modo da non far uscire da casa i cittadini che usufruiranno delle loro pizze.

In un momento di grande difficoltà non v’è dubbio che il gesto solidale di Nicolò Patrico e Rosy Nola, della “pizzeria La novità”, sia da annoverare fra quelli che infondono coraggio, ottimismo e senso di appartenenza.

E magari, perchè no, il loro gesto potrà essere emulato da altri colleghi pizzaioli.