Pizze per tutti i medici e gli infermieri in servizio questa sera e questa notte all’Ospedale Paolo Borsellino di Marsala. Pizze inviate con il cuore, agli operatori di tutti i reparti impegnati a fronteggiare le varie emergenze sanitarie, cui si è aggiunta anche  la preoccupazione generata dal virus Covid-19, come gesto di solidarietà, dai titolari della pizzeria “La Pergola PizzaTaxi”, già prima pizzeria self service a Marsala, e da tempo non solo pizzeria da asporto ma locale aperto al pubblico e assiduamente frequentato dagli amanti della buona pizza, in corso Gramsci. Lo staff questa sera lavora regolarmente, seguendo tutte le norme igieniche di sicurezza obbligatorie, invitando le persone a non uscire da casa, come ricorrentemente viene ricordato in questi giorni, assicurando la consegna a domicilio per chi volesse gustare la pizza del sabato sera e non rinunciare a quella che è una tradizione. “Mi sono sentito in dovere di contribuire per come potevo, in questo momento di difficoltà per tutto il Paese e per la nostra città. Un momento che ci priva anche delle più semplici abitudini e che ci lascia nello sconforto – dice Maurizio Casano de La Pergola-. Desidero dare una mano a chi sta facendo tanto per noi, lavorando senza tregua per garantire a tutti l’incolumità, e allo stesso tempo rivolgo un appello alle altre attività marsalesi, a chiunque può fare qualcosa per chi resta al lavoro in queste ore di apprensione. Insieme, uniti, si può dare senz’altro una mano di aiuto, si può dare sollievo e si può dimostrare che la nostra città non viene dimenticata. Torneremo ad essere liberi e spensierati – dice – ma per il momento occorre che chi può dimostri il suo impegno”. La consegna sta per avvenire, adesso. Trenta pizze per l’Ospedale lilibetano.

J.C.