C’è anche il volto di un marsalese all’interno della Campagna dell’Ufficio Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, denominata “ITALIANI VOLTO DELL’UMANITA’,  che ha scelto il simbolo della U di Umanità, di Unione, di Uguaglianza, per la “Settimana d’azione contro il razzismo”, che si celebra dal 16 al 22 marzo. Nell’ambito dell’iniziativa in programma c’erano molte attività che avrebbero visto protagonisti associazioni su tutto il territorio nazionale, con il supporto dell’UNAR, impegnate a realizzare eventi culturali, sportivi, di sensibilizzazione, per coinvolgere migliaia di cittadini. Il momento emergenziale che stiamo vivendo, a causa del virus Covid-19, ha impedito la realizzazione di questi eventi, come anche l’avvio dell’Osservatorio Nazionale contro le discriminazioni nello Sport, uno strumento pensato per favorire la prevenzione e il contrasto dell’intolleranza e del razzismo in tutte le competizioni sportive, specie quelle che si svolgono nei contesti meno frequentati dalla grande stampa. Non per questo, però, la Campagna si è fermata, ma, anzi, è diventata “social” per rimanere “Uniti”, per stare vicini, anche se virtualmente, e diffondere il sentimento che in questo periodo è stato riscoperto: quello della solidarietà e dell’uguaglianza. Quest’anno la “Settimana d’azione contro il razzismo” è dedicata a chi protegge e salva il prossimo, che si trovi a bordo di una nave civile o militare, in un ospedale a combattere per salvare vite in pericolo, in una strada di notte nei nostri quartieri a distribuire pasti caldi a chi ne ha bisogno. E così Francesco, con una U ben visibile sul volto, ha registrato il suo messaggio per ricordare che tutti abbiamo bisogno di tutti. Sempre. Attore e regista, autore di programmi televisivi di successo (tra i più recenti, ‘La porta dei sogni’, di Mara Venier), Francesco Stella ama il mare, la sua famiglia, i suoi amici, e la sua città, cha lasciato giovanissimo per dedicarsi a quella passione struggente diventata la professione della sua vita, già da tempo consolidata e ricca di gratificazioni. In tv lo abbiamo visto in serie di successo quali “Solo per amore”, “Un Passo Dal Cielo 3”, nella prima stagione de “Il Commissario Montalbano”, al fianco di Luca Zingaretti, nelle soap opera “Un posto al sole” e “CentoVetrine” (di quest’ultima è stato anche vice produttore esecutivo), nella miniserie “Sant’Antonio da Padova”, e poi a teatro, sia come attore che come assistente alla regia, e in alcuni spot pubblicitari (nel 1999 è stato protagonista del videoclip ”Che cosa penserai di me” di Pino Daniele, e per la tv è stato nel cast dello spot per la lotta contro l’AIDS, del Ministero della Salute, assieme, tra gli altri, a Roul Bova). Francesco è stato anche vice produttore esecutivo della soap “Centovetrine”, e ha interpretato anche il ruolo del cattivo in “Un passo dal cielo 3”, a fianco, tra gli altri, di Terence Hill. Nel mese di novembre scorso Francesco è stato premiato al Teatro Impero di Marsala con il Premio ‘91025’ ideato e assegnato alle eccellenze marsalesi che si sono distinte nei vari ambiti artistici, economico-produttivi e culturali, dall’Associazione “Ciuri”.

Qui il link per vedere il video: https://www.facebook.com/norazzismi/videos/159914518411727/

J.C.