Ripristinata, dopo la rottura dello scorso fine settimana, la condotta fognaria che porta i liquami del centro urbano di Trapani al depuratore consortile di Nubia.

Lo squarcio nella tubatura è stato riparato nel giro di tre giorni. I lavori alla condotta fognaria che porta i liquami dal centro urbano di Trapani al depuratore di Nubia sono stati ultimati ieri. La rottura è avvenuta lo scorso fine settimana in via Libica nel tratto antistante l’autoparco comunale. I lavori sono stati immediatamente disposti dall’assessore Ninni Romano ed una volta aperto lo scavo ed individuata la perdita si è potuto procedere alla riparazione mettendo un raccordo in metallo che collega le due parti funzionanti della condotta eliminando quella danneggiata.  Già ieri sera la linea è tornata in pressione e se non saranno individuate altre perdite oggi si chiuderà lo scavo. La condotta che collega l’impianto di sollevamento di via Marsala col depuratore consortile è stata dunque ripristinata. Il che eviterà sversamenti dal pennello del lungomare Dante Alighieri. Un aspetto rimarcato dall’assessore Ninni Romano che si è soffermato sulla corsa contro il tempo per evitare la fuoriuscita di liquami. Il tratto di strada antistante l’autoparco comunale al momento resterà però chiuso al traffico, probabilmente ancora  per qualche giorno, visto che gli impianti di calcestruzzo sono tutti fermi, così come ricordato dall’assessore Romano. Per completare i lavori, asfaltando il tratto di carreggiata interessata dallo scavo, l’amministrazione comunale di Trapani ha chiesto una deroga per permettere di ultimare l’intervento e chiudere definitivamente il cantiere.

Ma.To.