Interviene, con una nota, il commissario comunale

“Per superare la crisi economica servono tempi d’intervento veloci e concreti”. Sono le parole del commissario comunale di Erice della sezione della Lega Salvini Premier, Leonardo Torre che lancia delle idee che potrebbero sostenere la ripresa economica aiutando aziende e cittadini.

“E’ arrivato il momento che l’Amministrazione Comunale provveda a farsi carico delle necessità delle attività commerciali- aggiunge-. Apprezziamo i provvedimenti che la Giunta Comunale ha deliberato recentemente in merito alla sospensione di alcuni tributi locali; ma a nostro avviso questi interventi sono ancora troppo scarsi”.

Ecco,quindi, le proposte del movimento che fa riferimento al leader Salvini.

“In merito alle attività ricettive- scrive Torre-, chiediamo a questa Amministrazione di estendere la sospensione della tassa di soggiorno almeno fino al 31 Agosto, in modo da incentivare il turismo, qualora l’emergenza sanitaria rientrasse”.

Per le attività di ristorazione compresi bar, panifici, pasticcerie e rosticcerie, il commissario Torre chiede “all’Amministrazione Comunale di emanare un provvedimento di esenzione di un anno, e non semplice sospensione, relativo al pagamento della TARI, della TOSAP per il suolo pubblico e delle imposte sulla pubblicità delle insegne, in luogo del limitato abbattimento del 20%”.

Inoltre “è necessario che l’Amministrazione Comunale si faccia carico di alcuni oneri in capo alle attività commerciali, chiedendo se necessario l’intervento del Governo Nazionale e di quello Regionale, soprattutto in merito alla possibilità di allentamento del Patto di Stabilità”.

La sezione di Erice della Lega Noi con Salvini- conclude il commissario comunale- si augura che “ le nostre proposte vengano prese in considerazione e valutate in seno al Consiglio Comunale, nell’interesse di tutto il tessuto economico del nostro paese”.