E’ accaduto a Partanna. I Carabinieri della Stazione di Partanna hanno arresto per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate, un partannese di 39 ami, disoccupato e gravato da precedenti di polizia.

A seguito di una richiesta di intervento da parte di un cittadino tramite, i militari dell’Arma si erano recati presso l’abitazione dell’uomo in cui vi era una lite familiare in corso.

Nel sedare il litigio, i militari intervenuti hanno rinvenuto 17 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione, poi sottoposti a sequestro. Nella circostanza- si legge in una nota stampa dei carabinieri- l’uomo è andato in escandescenza e, dopo aver inveito nei confronti degli operanti si è scagliato furiosamente contro di loro. I militari sono comunque riusciti ad immobilizzarlo e a condurlo presso gli Uffici della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano dove, al termine delle formalità di rito, è stato dichiarato in stato di arresto e sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria. A seguito delle ferite riportate nel corso del servizio, i militari operanti sono stati costretti a ricorrere alle cure sanitarie della guardia medica.

Il giudizio direttissimo, che si è svolto nella giornata di oggi, ha convalidato l’arresto eseguito dai Carabinieri applicando contestualmente la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.