Il parlamentare mazarese è stato espulso dal Movimento 5 Stelle

La diatriba interna al Movimento 5 stelle siciliano ha portato alla espulsione del deputato regionale Sergio Tancredi. Il provvedimento dei probiviri è stato notificato al deputato tre giorni fa. Tancredi formalmente è stato espulso per non aver restituito parte dello stipendio al Movimento. Tancredi, che da un anno circa non restituisce questa parte di stipendio, si è sempre giustificato dicendo che aveva una causa in corso con l’ex deputato Antonino Venturino che gli ha chiesto un risarcimento danni da 50 mila euro. Ma il tema è tutto politico e agita il gruppo all’Ars, che rischia adesso di dividersi ancora di più proprio alla vigilia del delicato voto sulla Finanziaria.

.