Controlli dei carabinieri con il supporto dell’esercito.

Nascondeva in un borsello 52 grammi di marijuana. Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, i carabinieri di Marsala hanno denunciato un ragazzo di 29 anni di origine nigeriana, domiciliato a Castelvetrano.

I militari dell’arma, impegnati in un servizio di controllo sul rispetto delle misure anti covid-19 in collaborazione con i militari del 6° Reggimento Bersaglieri di Trapani, hanno fermato il giovane sabato scorso nei pressi della stazione della città lilybetana. Il 29 nigeriano non avrebbe saputo fornire un’adeguata motivazione che giustificasse la sua presenza fuori dalla propria abitazione, mostrando anche un certo nervosismo che non è passato inosservato ai militari  che hanno deciso di perquisirlo trovando all’interno di un borsello di tela  nero la sostanza stupefacente che è stata sequestrata. Il giovane è stato, quindi, denunciato alla Procura della Repubblica di Marsala per detenzione di droga ai fini di spaccio e sanzionato, inoltre, per la violazione delle disposizioni imposte per la prevenzione ed il contrasto del Covid-19.  L’operazione dei carabinieri è stato condotta con il supporto dei militari del 6° Reggimento Bersaglieri di Trapani, inquadrati nel 6°Raggruppamento Sicilia Occidentale nell’ambito dell’Operazione Strade Sicure