Il sindaco Quinci: “Non ci faremo intimidire”

Un incendio è divampato, ieri mattina, negli uffici amministrativi del Cimitero Comunale di Mazara del Vallo, proprio nel giorno della riapertura al pubblico dopo la chiusura degli ultimi 2 mesi a causa delle disposizioni per contrastare l’emergenza Coronavirus.

Dopo i furti e gli atti vandalici registrati nei giorni scorsi, un altro episodio che il sindaco, Salvatore Quinci, definisce “vile gesto” e  che lo spinge a porsi alcuni interrogativi, come scrive sulla sua pagina facebook: “ l’incendio di questa mattina pone degli interrogativi che potranno chiarire gli inquirenti con le indagini, ma una cosa possiamo dire con fermezza: qualora ci fosse qualcuno che tenta di intimidirci, magari perché stiamo imprimendo nuove regole nella gestione del cimitero improntate alla legalità e trasparenza, sappia che proseguiremo senza tentennamento alcuno nella strada che abbiamo intrapreso”.

Oltre alle formali denunce, il sindaco ha sentito  telefonicamente il Prefetto che ha assicurato sostegno e attenzione per una sicurezza sempre maggiore. Quinci, inoltre, ha dato disposizioni per l’immediata riattivazione ed il potenziamento degli impianti di videosorveglianza.