La salma è arrivata al porto di Terrasini.

E’ di Matteo Lo Iacono, 55 anni, il comandante del peschereccio Nuova Iside, il corpo individuato alcune ore fa a largo di Ustica dall’equipaggio del traghetto Antonello da Messina, in servizio da Palermo a Ustica. La salma, recuperata dalla motovedetta CP 303 della guardia costiera, è giunta al molo del porto di Terrasini dove è stata identificata e dove è stata effettuata l’ispezione cadaverica da parte del medico legale. Dopo il corpo senza vita del cugino, Giuseppe Lo Iacono, ritrovato giovedì pomeriggio, ancora dolore per due famiglie per una tragedia che ha lasciato sgomenta un’intera comunità.

Le ricerche proseguono per individuare Vito, il figlio 26enne del comandante. Impegnate tre motovedette e un elicottero della guardia costiera e un velivolo dell’aeronautica militare che faranno la staffetta.

Il peschereccio “Nuova Iside” era partito lunedì scorso da Terrasini per una battuta di pesca d’altura. La prima uscita in mare dopo il lockdown. Mercoledì imperversava un forte vento di scirocco ed il mare era agitato. L’equipaggio avrebbe dovuto fare rientro verso l’ora di pranzo. Di mattina l’ultima telefonata ai familiari. Poi del natante si sono perse le tracce.