Puntuale la risposta della Lega Nazionale Pallacanestro alla nota diramata stamani dall’ex presidente della Pallacanestro Trapani.

GARRAFFA – Il messaggio “LNP lega Nazionale Pallacanestro è con Pino Corvo” intendeva orientare il voto del sondaggio in favore di uno dei quattro partecipanti, Pino Corvo, alle semifinali della sfida “Sfida Leggende LNP”.
LNP – Ciò che è realmente accaduto è quanto segue. Su Facebook, quando vengono taggate persone, esce la scritta “è con…”. I post di lancio dei vari turni sono sempre stati predisposti per tutte le squadre, in questo caso per le 4 in lizza in semifinale (come da screenshot allegato). Il primo ad essere pubblicato è risultato il nome di Pino Corvo. Mentre Facebook non recepiva il tag legato a Francesco Mannella. Come spiegato da Facebook Italia, con cui siamo stati in contatto, questo è avvenuto o perché Mannella, sul suo profilo, aveva attive opzioni che lo impedivano nelle impostazioni di privacy, oppure semplicemente perché non era follower della pagina. Situazione che lo stesso Mannella ha risolto mettendo “mi piace” alla pagina e dandocene comunicazione nella mattinata di lunedì 18 maggio. Diventando a quel punto “taggabile”.
Lega Nazionale Pallacanestro, di conseguenza, si vede costretta nel rigettare fermamente le ipotesi di “scorrettezza” e “mancanza di terzietà” addotte. Come indicato era, a questo punto ci auguriamo con chiarezza, collegato agli algoritmi con i quali Facebook gestisce la diffusione dei post. Algoritmi che sono stati spesso oggetto di critica, come nel caso in cui la popolarissima fanpage de “La Giornata Tipo” pubblicò l’immagine di una svastica fatta con spray su un playground, condannandone la deturpazione, e Facebook bloccò la pagina per alcuni giorni per “apologìa dell’ideologia nazista”.
2) In riferimento a quanto addotto dal Senatore Garraffa sulla sopravvenuta conoscenza in corso di votazione “Andata” della prima semifinale delle finali LNP delle SFIDE LEGGENDE, “senza alcun regolamento al riguardo, senza alcuna comunicazione preventiva ed in corso di votazione lunedì 18, dopo l’inizio della sfida”, LNP intende chiarire che .
Le 48 ore di tempo sono state annunciate domenica 17 maggio alle ore 16.19, quindi il giorno precedente l’inizio della semifinale. Qui sotto la news.
https://www.legapallacanestro.com/leggende-alle-semifinali-da-luned%C3%AC-si-vota-basile-mannella-da-mercoled%C3%AC-la-sfida-corvo-griffin
Quanto applicato inoltre risponde esattamente alla stessa norma regolamentare pubblicizzata ed utilizzata in occasione delle semifinali (e finali) della fase riservata ai Club. E quindi per le sfide interne agli atleti in votazione per Pallacanestro Trapani. Meccanismo di conseguenza già noto agli appassionati, trapanesi e non, che li hanno votati tra il 21 ed il 24 aprile scorso.
Le 48 ore sono state applicate per un motivo molto semplice: una delle modalità di voto è rappresentata dalla Stories di Instagram. Ma le stories restano online per sole 24 ore. Di conseguenza, volendo estendere a 48 ore il periodo di voto degli appassionati, è stato necessario “duplicare” la votazione in andata e ritorno.
Confidiamo che la presente nota, di assoluta trasparenza, risulti utile per riportare i fatti e la verità al centro dell’informazione. Rispetto a chi evidentemente erroneamente informato ha dato giudizi non corretti, adducendo spiegazioni che nulla hanno a vedere con quanto accaduto. In riferimento, tra l’altro, ad un contest che ha avuto il merito, elogiato a livello nazionale, di aver fatto parlare di pallacanestro in un momento di fermo dei campionati, ripercorrendo la storia dei Club attraverso i protagonisti sul campo che ne hanno reso celebri anche le “città del basket”. Tutto quanto si è voluto vedere altrimenti, non risponde in alcun modo alle finalità di “Leggende”, né tantomeno alle logiche operative e comunicative di LNP.
Lega Nazionale Pallacanestro