Stavano navigando verso Mazara e Marsala

Tre piccole imbarcazioni sono state intercettate ieri a largo delle coste trapanesi.  Le operazioni di soccorso sono state eseguite dal reparto aeronavale della Guardia di Finanza di Palermo e dal Comando Operativo di Pratica di Mare. In tutto sono stati soccorsi 27 migranti, partiti dalle coste tunisine, in tre distinti interventi.

Un primo gommone, diretto verso le coste mazaresi, è stato intercettato al limite delle acque territoriali italiane, con 7 migranti a bordo. Dopo averli imbarcati, l’unità navale si stava dirigendo al porto di Trapani quando, nel corso della navigazione, ha intercettato al largo di Marsala un secondo gommone con 8 migranti. Infine di sera, a largo delle coste marsalesi, è stato individuata una terza imbarcazione con 12 persone a bordo, tra cui una donna.

I migranti soccorsi sono arrivati tutti al porto di Trapani. Saranno ospitati nei centri di accoglienza dove effettueranno la quarantena prevista dalle attuali disposizioni anti coronavirus.

Sabato pomeriggio, nei pressi del Lido PakeKa, nel marsalese, si era verificato, sotto gli occhi dei bagnanti presenti, uno sbarco autonomo di migranti che, subito dopo aver toccato terra, si sono allontanati facendo perdere le loro tracce.