Il Sindaco Tranchida ha incontrato, questa mattina, i dipendenti del Trapani Calcio che nei giorni scorsi avevano lamentato, in una dura nota, il mancato pagamento degli stipendi da gennaio ad oggi. Nel confronto, iniziato verso le 10 a Palazzo D’Alì, i lavoratori hanno messo sul tavolo del primo cittadino tutti i numeri e le problematiche societarie. Verso mezzogiorno, poi, Tranchida, assieme all’assessore allo sport Abbruscato ha incontrato i vertici della società per coordinare un potenziale rientro degli stipendi. Alla riunione erano presenti il Presidente Pino Pace ed il consigliere delegato Massimo Marino che assieme alla proprietà, in collegamento da Roma, avrebbero dato piena disponibilità al Sindaco; sembra che nelle prossime ore la situazione dovrebbe sbloccarsi pagando le mensilità dei dipendenti di gennaio e febbraio. Dal 10 marzo, invece, per i lavoratori subentrerebbe la cassa integrazione che, pare, per i lavoratori siciliani essere in via di liquidazione in questi giorni. Allo stesso tempo, la società ha assicurato che nei prossimi giorni verranno saldati le rimanenze restate fuori dalle scadenze federali dello scorso 16 marzo che ammonterebbero a circa 35 mila euro. Nel primo pomeriggio, infine, il primo cittadino incontrerà una delegazione dei tifosi per fare, assieme a loro, il punto della situazione.