Oggi riportiamo la replica del sindaco all’attacco del movimento politico Articolo 1

Nei giorni scorsi abbiamo dato la parola al segretario provinciale del movimento politico Articolo 1, Antonio Gandolfo, il quale attacca il sindaco Tranchida colpevole a suo dire di non usare un linguaggio consono per la carica che ricopre.

Il sindaco Tranchida non ci sta a passare per quello che ritiene di non essere e rintuzza le parole di biasimo del segretario di Articiolo Uno, Antonio Gandolgo.

“Articolo Uno mi attacca per lesa maestà ad un ministro della repubblica , tale Boccia del PD, avendo il sottoscritto criticato la scelta di avviare 60.000 volontari , a gratis , a fare quello che dovrebbero fare le forze dell’ordine che sono sfiancati nei numeri, mezzi e risorse, cioè controllare il distanziamento sociale  – afferma il sindaco che poi ribadisce: “Mi si consiglia di far funzionare meglio il distretto turistico – che ad onor del vero e con fondi propri del comune di Trapani e di pochi altri, in trasparenza e nel rispetto delle leggi sta elaborando un progetto di sviluppo e marketing per valorizzare la destinazione TRAPANI west Sicily – per portare turisti a Trapani, mentre il governo di Art 1 tiene chiuso Birgi ma con le tasse degli italiani garantisce lauti stipendi agli iscritti Art 1 di Alitalia . Conclude l’affondo Art 1 definendomi addirittura sindaco della repubblica delle patate. Invito lo stesso ad andare a casa delle famiglie trapanesi e portare un po’ di Ministro Speranza ..magari qualche maglietta azzurra firmata ministro Boccia e qualche ecologico monopattino ..tranquilli non saranno cacciati via a patate , poiché le stesse cominciano anche a mancare sulle tavole dei nuovi poveri . Preferisco essere il Sindaco che si preoccupa anche delle patate per la propria comunità non certamente di difendere talune inadeguati Ministri nominati al governo del Paese”.