Questa mattina i dipendenti della Soes, l’azienda che gestisce il servizio di posteggi a pagamento nel territorio del Comune di Erice, hanno tenuto un sit-in davanti la Prefettura per chiedere di poter tornare al lavoro.

Si tratta dei quattordici ausiliari del traffico ancora in cassa integrazione. La Soes ha richiamato in servizio solo dieci unità, che si stanno occupando delle zone in cui sono state riattivate le strisce blu dopo il lockdown per il coronavirus. I posteggi a pagamento non sono ancora stati attivati in diverse zone del territorio ericino, a partire da Erice vetta e dal lungomare Dante Alighieri, davanti la spiaggia di San Giuliano. Da qui la necessità di mantenere 14 lavoratori in cassa integrazione. Ma gli ausiliari del traffico rimasti a casa chiedono una rotazione per tutti e ventiquattro dipendenti. E per questo stamattina una delegazione è stata ricevuta in Prefettura, dove si sono impegnati a convocare un tavolo tecnico con la Soes, l’amministrazione comunale ed i rappresentanti sindacali per trovare una soluzione che permetta a tutti gli ausiliari del traffico di tornare in servizio a rotazione.