Lo assicura il viceministro per i Trasporti, Cancelleri

Gli aeroporti Pio La Torre di COMISO e Vincenzo Florio di Trapani-Birgi riapriranno al traffico il prossimo 21 giugno, cosi’ come richiesto dagli stessi scali all’Ente nazionale per l’aviazione civile (ENAC).

Ad assicurarlo è il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo
Cancelleri, che ne ha dato notizia dopo aver sentito questa mattina il presidente dell’Enac. «Mi sono voluto accertare personalmente – dichiara Cancelleri – come mai gli aeroporti di Comiso e di Trapani non fossero stati inseriti nel decreto del Mit, che dispone l’operatività degli scali su tutto il territorio nazionale. Ho sentito i presidenti delle società che gestiscono i due aeroporti siciliani, rispettivamente Mistretta per la So.A.Co di Comiso e Ombra per l’Airgest di Trapani, e li ho rassicurati della riapertura secondo le loro necessita». «C’è da dire però – continua Cancelleri – che l’Airgest ha mandato la richiesta a Enac, atto fondamentale per poter riaprire, solo stamattina, ma nonostante ciò mi sono attivato affinché non ci fossero ritardi e disservizi per il territorio, così da garantire ai cittadini la possibilità di volare». «Stamane ho chiamato direttamente il presidente dell’Enac, Nicola Zaccheo – conclude Cancelleri – per accertarmi dell’esito delle due istanze. Il presidente Zaccheo, non solo mi ha rassicurato che non vi e’ nessun motivo per non accogliere le richieste e poter consentire ai due aeroporti di riprendere le attività, ma ha anche chiarito che per nessun motivo si vogliono lasciar chiusi i due scali». Inoltre, continua la nota del vice ministro Cancelleri «il Presidente dell’Enac si e’ reso disponibile, nel caso che i due aeroporti lo richiedessero, ad autorizzare l’apertura anche prima della data prestabilita».