Al via il cantiere sulla strada che da Alcamo porta a Camporeale. Duecentosessanta metri di asfalto che il Consorzio stabile Vitruvio Scarl di Gioiosa Marea, aggiudicatario dell’appalto per un importo di 473 mila euro, si appresta a consolidare e ricostruire interamente. Terminate le verifiche post gara, l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico ha provveduto a consegnare i lavori. Sulla scrivania del direttore della Struttura commissariale, Maurizio Croce, la pratica dell’arteria del Trapanese chiusa al traffico perchè impraticabile, era arrivata subito dopo la frana che nel gennaio dell’anno scorso aveva divelto il manto stradale, provocando grosse crepe e profonde lesioni. Alcune famiglie, che abitano nelle case che sorgono lungo il percorso, furono costrette a trasferirsi altrove. Si sta, dunque, per chiudere, in un tempo relativamente breve, un’altra pagina di pericoli per la pubblica incolumità. Pericoli che, come accade in casi come questi, si accompagnano a persistenti disagi per i cittadini. Oltre a rifare l’intera sovrastruttura stradale, che sarà supportata da un muro di contenimento e da paratie di pali, l’impresa messinese dovrà intervenire su tutti i sottoservizi, a cominciare dal nuovo collettore fognario nel quale fare confluire anche le acque piovane.