Il CdA lo ha ufficialmente proclamato nuovo Direttore Generale dell’azienda di trasporti pubblici

Il Cda di ATM ha ratificato la nomina dell’ingegnere Massimo La Rocca quale nuovo direttore generale dell’azienda di trasporto pubblico partecipata dal Comune di Trapani.
Vediamo

Un CdA, quello di mercoledì pomeriggio, che è durato qualche oretta. I cinque componenti del consiglio di amministrazione di ATM hanno sviscerato l’esito dell’esame e degli atti della commissione giudicatrice che, in base al punteggio ottenuto da La Rocca rispetto agli altri candidati ammessi all’esame, lo ha nominato vincitore del concorso indetto mesi fa.

Oltre ai componenti del CdA erano presentii componenti del Collegio Sindacale e il rappresentante dell’Organo di vigilanza.

Né il Collegio Sindacale né l’organo di vigilanza, come da verbale pubblicato sul sito di ATM, hanno riscontrato anomalie nella nomina di La Rocca. Ma sono stati due dei cinque componenti il CdA ad evidenziare alcune perplessità sulla graduatoria e sulla n0mina di La Rocca. Si tratta dell’avvocato Sabrina Giudici e del vicepresidnete del CdA, Francesco Murana. I due non hanno infatti votato favorevolmente per la nomina di La Rocca a direttore generale di ATM.


La Rocca, comunque, con i voti favorevoli degli altri tre componenti il CdA e i pareri positivi di Collegio Sindacale e Organo di Vigilanza, è stato nominato ufficialmemnte direttore generale di ATM per i prossimi tre anni. Il suo insediamento è previsto al più tardi nella prima settimana di luglio, tre anni.

Per lui si tratta di un ritorno in ATM dopo i tre anni da Amministratore Unico dell’azienda di trasporti trapanese.

E in mattinata arriva la nota da parte del sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida, che mira a far luce sulla regolarità della nomina di La Rocca in ATM.

“Acquisite informazioni, anche su organi di stampa, circa presunte irregolarità nello svolgimento della procedura concorsuale di affidamento d’incarico a Direttore Generale dell’ATM, al fine di dissipare dubbi e/o mettere a tacere illazioni circa l’azione del trasparente agire di questa Amministrazione Comunale, anche in seno alle partecipate – al netto delle eventuali ed individuali responsabilità gestionali – in data odierna il Sindaco ha dato mandato all’uff. Legale di predisporre un esposto denuncia all’Autorità Giudiziaria, rivolto a fornire sull’intera vicenda la dovuta chiarezza, onde verificare eventuali assunzioni di responsabilità e diversamente sanzionare chi ha calunniato”.