di Federico Tarantino

Si parte, o meglio, così sembra. Mancano poche ore al fischio di inizio della partita fra Trapani e Frosinone che si disputerà questo pomeriggio allo stadio Provinciale alle 18. Una ripartenza del campionato di serie B, che vedrà i granata in campo a 105 giorni dall’ultima apparizione ad Empoli.

Una serie B non senza polemiche. Il Venezia, che in precedenza aveva annunciato la mancata presenza a Trieste, potrebbe giocare regolarmente contro il Pordenone. Una scelta che porterà strascichi consistenti in un campionato che ancora conta dieci giornate da disputare.

Per Trapani e Frosinone è una gara importante. La formazione guidata da mister Fabrizio Castori deve recuperare in fretta la distanza dalla zona play-out se vuole compiere un’impresa difficile, ma non impossibile. L’impatto con la ripresa del campionato sarà determinate dal punto di vista mentale per il prosieguo del cammino granata. Dall’altro lato il Frosinone si è visto ieri agganciare dallo Spezia che ha battuto l’Empoli nell’unico anticipo previsto. I ciociari puntano alla promozione in serie A e ogni punto può essere determinante nella lotta che vede il Frosinone tra la promozione diretta e la zona play-off.

Le squadre oggi al Provinciale dovrebbero scendere con uno schieramento a specchio, con la scelta del modulo 3-5-2. Le pesanti assenze per il Trapani di Strandberg e Luperini costringeranno Castori a mettere in campo una formazione quasi obbligata. In porta a difendere i pali granata ci sarà Carnesecchi. Nello schieramento difensivo Scognamillo, Pagliarulo e Buongiorno potrebbero essere i tre giocatori scelti, con Pirrello possibile outsider. Passando per la zona mediana del campo il Trapani dovrebbe giocare con Kupisz, Odjer, Taugourdeau, Colpani e Grillo. In avanti spazio alla coppia d’attacco formata da Pettinari e Dalmonte.