Rinnovo contrattuale per Matteo Palermo che ha siglato in mattinata l’accordo che lo legherà alla Pallacanestro Trapani fino al giugno del 2022. Si tratta di un’estensione del contratto. Palermo, infatti, aveva in essere già un accordo per la stagione 2020-2021. Un allungamento che dimostra ancora una volta l’idea di un progetto duraturo nel tempo per la Pallacanestro Trapani. In settimana, infatti, è stato ufficializzato il rinnovo di coach Daniele Parente, anche lui per i prossimi due anni e poi ieri il colpo da novanta con la conferma per la prossima stagione sportiva della guardia statunitense LaMarshall Corbett. Matteo Palermo sarà il playmaker titolare della formazione granata. Arrivato a Trapani in corsa, nella stagione conclusa anzitempo per l’emergenza sanitaria, Matteo Palermo ha dimostrato di essere un ottimo equilibratore nello scacchiere del quintetto di coach Daniele Parente. Un cestista capace di saper ben leggere le situazioni in campo ed essere determinante nei momenti che contano. A lui saranno affidate le chiavi della Pallacanestro Trapani con il ruolo di playmaker titolare. Palermo prima di venire a Trapani ha vestito la maglia di Montegranaro, dove ricopriva anche il ruolo di capitano. La sua leadership sarà determinante per il nuovo campionato. Sul fronte delle conferme, oltre a quelle di Andrea Renzi, LaMarshall Corbett e di Matteo Palermo, e quelle prossime all’annuncio di Curtis Nwohuocha e di Marco Mollura, potrebbe aggiungersi anche quella di Gabriele Spizzichini: la posizione del giocatore sembra essersi avvicinata nel corso delle ultime giornate. Conferme che dimostrano quanto la Pallacanestro Trapani stia credendo notevolmente in un progetto sposato in passato. Partire da basi solide per costruire un futuro sempre più solido, non può che rendere soddisfatti i tifosi della Pallacanestro Trapani, considerate le grandi difficoltà che stanno affrontando anche altri club.