di Federico Tarantino

Oggi il Trapani Calcio gioca su due fronti diversi ma collegati nel destino. Si dovrebbe tenere, infatti, poco prima del match con il Pordenone il Consiglio d’Amministrazione granata. All’ordine del giorno sarebbero previste le accettazioni degli incarichi d’amministrazione indicati nei giorni precedenti da parte di Alivision, proprietaria al 100% delle quote della società granata. Accettazioni, che, però, potrebbero slittare nei prossimi giorni e che potrebbero riservare alcune sorprese. Pare, infatti, che il commercialista Salvatore Castiglione abbia dichiarato la propria indisponibilità e quindi non ricoprirebbe il ruolo designato all’interno del Collegio dei Sindaci del Trapani Calcio. I fuochi però all’interno della società granata sembrerebbero essere ben accesi e non si escludono ulteriori cambi di scena. Altro tema dell’incontro dovrebbe essere l’approvazione della previsione del bilancio trimestrale da presentare alla lega di serie B. Una giornata lunga che proseguirà con il campo. A partire dalle 18,45 la formazione trapanese ospiterà allo stadio Provinciale a porte chiuse per l’incontro con il Pordenone, valido per il trentesimo turno del campionato di serie B. Un match importante, come i nove rimanenti in programma, per tentare di conquistare una salvezza difficile ma non impossibile. Castori dovrebbe confermare il 3-5-2, già visto ampiamente nel corso della stagione. Strandberg è candidato a prendere il posto dello squalificato Luca Pagliarulo. In attacco, invece, è rebus per il partner d’attacco di Stefano Pettinari. Il Pordenone è una formazione che ha ben giocato la prima parte del campionato di serie B. Un avversario difficile per i granata, ma che mister Fabrizio Castori non teme.

Ascoltiamo le sue parole.