di Federico Tarantino

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Il Trapani Calcio ieri pomeriggio ha superato il Pordenone allo stadio Provinciale per tre a zero. Una gara ben giocata dai granata che hanno avuto un ottimo approccio al match, nonostante il caldo afoso avvertito anche nel tardo pomeriggio. Fabrizio Castori ha scommesso sin dal primo minuto su Stefan Strandberg, Mamadou Coulibaly e Filip Piszczek. Scelte che si sono rivelate azzeccate. Il Trapani ieri per la seconda gara consecutiva non ha subito reti: mai accaduto finora, il che dimostra la crescita della formazione granata giunta al sesto risultato utile consecutivo. Strandberg era rientrante da un fastidio ai tendini d’Achille, operati negli anni passati. La sua determinazione ha dato la giusta sicurezza al reparto difensivo. Abile anche in fase di possesso palla. È suo il lancio per Piszczek, che poi ha servito Pettinari tutto solo in occasione della seconda rete granata. Il giocatore polacco si è ben mosso nel reparto offensivo. A Piszczek è mancata solamente la rete, ma i suoi assist al bacio per Coulibaly e Pettinari sono stati determinanti per il risultato finale. La terza rete porta la firma ancora del bomber romano che ha trasformato il suo primo rigore in campionato. Con la doppietta Pettinari ha raggiunto quota sedici gol e tallona insistentemente Pietro Iemmello, capocannoniere con diciassette reti. Peccato per l’ammonizione rimediata: Pettinari era diffidato e non potrà essere presente lunedì a Cosenza. Un successo, quello del Trapani, che tiene viva la speranza della salvezza. I risultati dagli altri campi non hanno aiutato molto la formazione trapanese, che, però, ha accorciato la distanza dalla zona play-out. Ci sono quattro punti di distacco tra il Trapani e l’Ascoli, mentre restano otto quelli dalla salvezza diretta. Cosenza e Livorno saranno le prossime due avversarie dei trapanesi: match fondamentali contro dirette concorrenti, che, dopo la sosta al campionato appaiono in grande spolvero. Una vittoria quella di ieri che serviva per il Trapani per rimanere ancora agganciato, così commentata dai mister Attilio Tesser e Fabrizio Castori che ascoltiamo.