di Federico Tarantino

Vigilia assai particolare in vista della partita fra il Trapani e il Livorno. Entrambe le formazioni sono nella parte bassa della classifica e quella di domani può essere la partita decisiva per le sorti del futuro del campionato granata. Il Trapani ha deciso di proseguire la stagione senza contare più sull’apporto di Jonathan Biabiany e di Lorenzo Del Prete. Al calciatore francese non è stato rinnovato il contratto scaduto lo scorso 30 giugno. Termina così l’avventura, assai deludente, di Biabiany a Trapani: da calciatore di punta arrivato in Sicilia per fare grande la squadra granata, a giocatore che in 15 gare disputate non ha inciso sul campo, non realizzando neppure una rete. Discorso differente invece per Lorenzo Del Prete. Il calciatore ex Perugia resta sottocontratto con il Trapani, avendo firmato la scorsa estate un accordo biennale. Del Prete, però, su decisione della società trapanese è stato messo fuori rosa perché non rientrerebbe più nel progetto tecnico-sportivo. Contratti in scadenza che hanno visto protagonista anche il Livorno. Diversi sono stati gli allarmi lanciati dalla formazione amaranto che di fatto concluderà il campionato di serie B senza otto giocatori che hanno lasciato anzitempo la squadra. Una scelta operata dai toscani perché prossimi alla retrocessione in serie C. Una formazione indebolita, quindi, quella del Livorno, che potrebbe portare mister Fabrizio Castori a scelte differenti rispetto a quelle operate nelle ultime due partite. Le tre gare in sette giorni presuppongono dei cambiamenti negli undici titolari. I granata potranno contare nuovamente su Stefano Pettinari: il bomber granata scalzerà la maglia da titolare ad uno tra Filip Piszczek e Nicola Dalmonte che bene hanno fatto nelle ultime partite disputate.