di Federico Tarantino

Continuità. È il tema ricorrente nel mondo sportivo al giorno d’oggi, che può arrivare da diversi fattori tecnici, tattici, psicologici e cosietari. Una costanza che il Trapani Calcio ha trovato nei risultati da sette partite a questa parte e che punta a replicare anche in occasione della gara di questa sera contro il Livorno allo stadio Provinciale. Manca il rush finale del campionato ed ogni gara e punto possono essere fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo prefissato dal Trapani. Ambizioni diverse quelle tra i granata e gli amaranto: i trapanesi puntano alla salvezza, i toscani, invece, prossimi alla retrocessione in serie C disputeranno le gare rimanenti alla ricerca di nuovi progetti per la prossima stagione. Mister Fabrizio Castori potrà contare sui i rientri di Strandberg, Pettinari e Luperini. Il norvegese dovrebbe partire titolare e prendere il posto dello squalificato Pagliarulo. Il bomber granata sarà sicuramente schierato negli undici che inizieranno la gara per i granata: il suo apporto con i suoi sedici gol è stato, ed è ancora, fondamentale per cercare di raggiungere la salvezza. Pettinari dovrebbe giocare di fianco al confermato Piszczek, con Dalmonte, che bene ha fatto a Cosenza, che partirebbe dalla panchina e sarebbe pronto ad entrare in gara in corso. Una gara da non sottovalutare quella contro il Livorno e Fabrizio Castori lo sa bene. Lo stesso tecnico granata però è soddisfatto del cammino intrapreso dalla sua squadra, anche se a suo dire deve raggiungere ancora il top.

Ascoltiamo il mister.