L’ex deputato, malgrado l’ulteriore coinvolgimento nell’operazione odierna, resta ai domiciliari

“Non sussistono esigenze cautelari” per l’ex deputato regionale siciliano Paolo Ruggirello, che si trova agli arresti domiciliari nell’ambito di un’altra inchiesta antimafia. Ecco perché il gip del Tribunale di Palermo Claudia Rosini ha negato
l’arresto per l’ex politico chiesto dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo. Nell’indagine, condotta dal Carabinieri di Trapani, è finito in carcere, tra gli altri, il boss mafioso Mariano Asaro.