CHIEVO (4-3-3): Semper; Dickmaan, Rigione, Di Noia, Renzetti; Garritano, Esposito, Segre; (71′ Karamoko) Giaccherini, Djordjevic (71′ Grubac), Vignato (61′ Ceter). Allenatore: Alfredo Aglietti.
TRAPANI (3-5-2): Carnesecchi; Pirrello (35′ Fornasier), Pagliarulo, Buongiorno; Kupisz, Coulibaly, Taugourdeau (61′ Odjer), Colpani (61′ Piszczek), Grillo (61′ Scaglia); Dalmonte, Pettinari. Allenatore: Fabrizio Castori.
ARBITRO: Daniele Minelli di Varese.
RETI: 21′ Giaccherini (C), 78′ Piszczek (T)
RECUPERI: Due minuti nel primo tempo.

di Federico Tarantino

Pareggio esterno per il Trapani per uno a uno nel confronto con il Chievo Verona. Una gara che poteva essere decisa per un rigore alquanto discutibile concesso alla formazione veronese. Nel secondo tempo, però, il Trapani non molla e trova il pareggio con Piszczek che realizza la prima rete in maglia granata.

Al Bentegodi va in scena Chievo-Trapani, sfida valevole per la trentatreesima giornata di serie B. Squadre in campo con i moduli annunciati alla vigilia: 3-5-2 per Castori, mentre 4-3-3 per Aglietti. Per il Trapani è Pagliarulo l’uomo al centro della difesa, mentre Dalmonte vince il ballottaggio in avanti con Piszczek. Per il Chievo l’emergenza in difesa è stata determinante per lo spostamento nel reparto difensivo per Di Noia, con Esposito schierato in regia al posto dell’infortunato Obi.

L’inizio della partita è di marchio gialloblù che nei primi dieci minuti di gioco ha il possesso del campo e crea diverse occasioni in cui spicca la parata di Carnesecchi sulla conclusione di Garritano. Colpani e Dalmonte intorno al quindicesimo si rendono pericolosi, ma non riescono a concretizzare le occasioni. Al ventesimo il Trapani viene sanzionato con un calcio di rigore molto discutibile per un presunto fallo di Taugourdeau su Djordjevic. Giaccherini dagli undici metri viene fermato da Carnesecchi, ma poi segna la ribattuta. Pettinari al trentunesimo prova a reagire, ma la sua conclusione finisce a lato del palo sinistro della porta difesa da Semper. Al trentatreesimo nell’azione più bella della partita Pagliarulo salva la difesa granata sulla linea. La gara poi cala di ritmo ed il primo tempo termina sul punteggio di uno a zero.

Chievo subito pericoloso sfiorando il raddoppio con Djordjevic e Garritano, entrambi i tiri sono stati bloccati da Carnesecchi, tra i migliori in campo, finora, per il Trapani. All’undicesimo Dalmonte prima di testa e poi spalle alla porta non riesce a pareggiare il match. Castori cerca di cambiare qualcosa e di rendersi più pericoloso in avanti, mettendo in campo Odjer, Scaglia e Piszczek. Al sessantaquattresimo sassata da fuori area di Coulibaly che impensierisce fortemente Semper. I granata riescono a pareggiare l’incontro al settantottesimo con Piszczek con il suo tiro mancino che ha insaccato la rete: si tratta del primo gol con la maglia del Trapani per il calciatore polacco. All’ottatacinquesimo Carnesecchi superstar sulla conclusione di Ceter, che ha sfiorato la rete. Al novantesimo arrembaggio granata, con la gara che però non si sblocca e finisce in pareggio per uno a uno.