Trapani-Benevento 2-0

TRAPANI (3-5-2): Carnesecchi; Scognamillo, Pagliarulo, Buongiorno; Kupisz, Luperini, Odjer, Scaglia (60′ Coulibaly), Grillo; Piszczek (60′ Dalmonte), Pettinari (78′ Evacuo). Allenatore: Fabrizio Castori.
BENEVENTO (4-3-2-1): Manfredini; Maggio, Caldirola, Barba (68′ Improta), Gyamfi (57′ Volta); Hetemaj (68′ Del Pinto), Abdallah (57′ Insigne), Tello; Kragl, Di Seri; Moncini (75′ Sau). Allenatore: Filippo Inzaghi.
ARBITRO: Davide Camplone di Pescara.
RETI: 37′ Pagliarulo (T); 74′ Coulibaly (T).
NOTE: Campo in sintetico. Gara a porte chiuse.
AMMONITI: 9′ Scaglia (T), 24′ Abdallah (B), 38′ Gyamfi, 67′ Hetemaj (B).
CALCI D’ANGOLO: Benevento 4; Trapani 7.
RECUPERI: Due minuti nel primo tempo. Cinque minuti nel secondo tempo.

di Federico Tarantino

Vittoria casalinga questa al Provinciale al Trapani che ha sconfitto la capolista Benevento per 2-0. A segno Pagliarulo sugli sviluppi di un calcio d’angolo, mentre il raddoppio nella ripresa porta la firma di Coulibaly. Un successo concreto da parte dei granata, bravi a capitalizzare le occasioni avute in fase offensiva e a chiudersi in difesa, respingendo le offensive campane.

Al Provinciale va in scena Trapani-Benevento, sfida valevole per la trentaquattresima giornata di serie B. Albero di Natale per Inzaghi con il 4-3-2-1; 3-5-2 per Castori. Scognamillo vince il ballottaggio con Fornasier tra i tre di difesa. In mezzo al campo a sorpresa il tecnico granata schiera dal primo minuto Odjer e Scaglia. Per Filippo Inzaghi ampio turnover a partire dal portiere Manfredini al posto del titolare Montipò, Gyamfi schierato da terzino sinistro ed il giovane centrocampista Abdallah in campo dal primo minuto. La promozione conquistata anzitempo ha influito notevolmente nelle scelte iniziali del Benevento.

La prima occasione della partita si registra solamente al trentesimo con Piszczek nell’area piccola che non riesce a mettere la zampata vincente. Dopo tre minuti Odjer dalla lunga distanza tenta la conclusione abilmente bloccata dal portiere Manfredini. Al trentasettesimo la partita viene sbloccata grazie alla rete di Pagliarulo: Scaglia dal calcio d’angolo tenta di tira direttamente in porta, il pallone si blocca sulla traversa, Luperini non riesce a segnare sulla ribattuta e poi il capitano granata mette la zampata vincente con il piede destro. Al termine del primo tempo i granata sono in vantaggio 1-0.

Nel secondo tempo Inzaghi tenta di recuperare la gara e con una serie di cambi passa al 4-2-4. Il Trapani abbassa il proprio baricentro, chiudendo ogni tentativo offensivo dei campani. Al 71′ Pettinari sfiora la seconda rete dei granata che arriva poco dopo con Coulibaly che tutto solo al centro su assist al bacio di Dalmonte insacca la rete. Al settantacinquesimo Benevento pericolosissimo e vicino ad accorciare lo svantaggio con Di Serio, su un errore di Carnesecchi arriva a colpire il palo. Il Benevento prova diversi affondi, ma il Trapani è perfetto nel chiudersi in difesa e a vincere la partita per 2-0.