di Federico Tarantino

Serve un’impresa questa sera al Provinciale per il Trapani Calcio nel confronto con la capolista Benevento, già promossa aritmeticamente in serie A. Una formazione da record quella guidata da Filippo Inzaghi e che, nonostante gli ultimi due passi falsi, resta un’ardua squadra da battere. Il Trapani ha solo un risultato a disposizione per continuare a sperare per la salvezza in serie B: vincere.

I granata saranno privi degli infortunati Pirrello, Colpani e Strandberg, che salterà la quarta gara di fila per via un problema ai tendini d’Achille precedentemente operati. Per Castori torna a disposizione dopo la squalifica scontata a Verona il difensore Stefano Scognamillo, in ballottaggio con Michele Fornasier per la maglia da titolare lasciata da Pirrello. A centrocampo l’assenza di Andrea Colpani dovrebbe essere sostituita da Gregorio Luperini: il calciatore toscano ha saltato le prime gare post lockdown per un affaticamento muscolare. Rientrato tra i convocati nelle ultime due gare, ha giocato qualche minuto. Adesso per Luperini si fa avanti la possibilità di scendere tra gli undici titolari. In avanti Filip Piszczek appare favorito su Nicola Dalmonte. La forza fisica dell’attaccante polacco potrebbe essere un’arma da sfruttare per impensierire la difesa del Benevento. Dalmonte, comunque, potrebbe trovare spazio a partita in corso con la sua velocità determinante nelle gare finora disputate.

La franchezza e la schiettezza hanno sempre contraddistinto Fabrizio Castori, che non si lascia condizionare da una formazione che ha già conquistato aritmeticamente la serie A. Ascoltiamolo.