Con l’Assemblea dei Soci del 13 luglio 2020, la FuniErice Service S.r.l. ha completato il percorso iniziato all’indomani dell’approvazione del bilancio di esercizio 2019 che prevedeva il rinnovo del CdA e del Collegio Sindacale quale organo di controllo contabile e legale.
Dopo la valutazione delle candidature pervenute a seguito dell’avviso pubblico per l’acquisizione di manifestazione d’interesse per la nomina dei due organi societari, alla guida del Consiglio di Amministrazione della FuniErice è stato riconfermato il Presidente-Amm.re Delegato Franco Palermo, forte dei brillanti risultati conseguiti negli ultimi anni, che sarà affiancato da Giovanni Carpinteri (Erice 11/04/1982) e dall’Avv. Tiziana Pugliesi (Alcamo 04/10/1974). Tutti i componenti dell’organo amministrativo sono stati nominati nel rispetto delle regole statutarie della FuniErice.
A seguito della medesima procedura con avviso pubblico, l’Assemblea dei Soci ha provveduto a ricostituire il Collegio Sindacale che sarà composto dal Dott. Giuseppe Cognata, nella qualità di Presidente, nonché dai componenti effettivi Dott. Palermo Francesco (Vita 23/02/1961) e dalla Dott.ssa Floriana Carlino.

Al nuovo organo amministrativo spetterà il compito di amministrare la società supportando il Direttore Generale, Germano Fauci, al quale spetterà sempre il compito di curare e coordinare gli aspetti gestionali dell’azienda per renderli più efficaci e funzionali agli obiettivi aziendali fissati dai Soci e adottati dall’organo amministrativo.
“Prima di dare il benvenuto ai nuovi compagni di viaggio – afferma il Presidente Palermo – vorrei innanzi tutto ringraziare tutti coloro che hanno condiviso l’esperienza del precedente mandato con il sottoscritto: la Dott.ssa Santangelo e il Dott. Di Benedetto, componenti del precedente consiglio di Amministrazione, nonché tutti i componenti effettivi del Collegio Sindacale, la Dott.ssa La Rocca, il Dott. Irienti e il Dott. Sciortino.”
“Ciò che conta ed ha veramente importanza per il nuovo CdA che rappresento – continua Franco Palermo – è continuare a lavorare in sinergia ed in sintonia con il Comune di Erice e con il Libero Consorzio Comunale di Trapani che ci hanno confermato la loro fiducia, al fine di garantire l’equilibrio economico-finanziario di una delle poche società a partecipazione pubblica in Italia che si autofinanzia e che produce utili di esercizio da ben sette anni.”
“Mi sia consentito rivolgere un ringraziamento particolare – conclude il Presidente Palermo – al Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Trapani, Dott. Cerami, cui spettava per statuto la nomina del Presidente del CdA: ora, la sfida imminente è rappresentata dall’apertura dell’impianto al pubblico.”