Su alcuni amministratori pende la richiesta di rinvio a giudizio per le denunce del Movimento Cinque Stelle

Nei giorni scorsi, il Pubblico Ministero Penna, della Procura di Trapani, ha chiesto il rinvio a giudizio per i soggetti coinvolti nell’inchiesta sull’accordo di co-marketing per il rilancio dell’aeroporto di Trapani-Birgi. Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di falso in bilancio e peculato. Davanti al Gup sono comparsi 15 persone tra le quali il presidente dell’Airgest salvatore Ombra. Il procedimento scaturisce da una denuncia presentata dal Movimento Cinque Stelle. Venerdì prossimo il Gup Brignone deciderà sulla richiesta avanzata dal Pm Penna. 

Oggi registriamo l’intervento dell’attuale presidente di Airgest, Salvatore Ombra, il quale si dice non stupito di un rinvio a giudizio. 

Lo considero un atto dovuto – afferma – perchè il gup rinvierà il merito alle decisioni del processo; confido che sarà ristabilita giustizia, data l’infondatezza delle accuse, visto che la gestione è stata caratterizzata da massima trasparenza contabile e procedurale, nel rispetto dei principi amministrativi vigenti. È, infatti, un processo fortemente tecnico che non riguarda la distrazione da parte di noi amministratori di nemmeno un euro di somme pubbliche, e questo ci tengo a sottolinearlo, e per di più non solo le nostre azioni non hanno danneggiato economicamente Airgest, ma se noi quattro presidenti del consiglio di amministrazione, non avessimo fatto ciò che abbiamo fatto, oggi l’Airgest non ci sarebbe più. Aggiungo ancora, che se oggi mi trovassi nelle stesse condizioni degli anni 2010/2011, adotterei le stesse identiche misure che ho adottato allora, perchè sono fermamente convinto della bontà del lavoro fatto e messo in campo. Diversamente avremmo compromesso in maniera seria e irreversibile la vita stessa dell’aeroporto”.Domattina, intanto, anche per discutere sulla richiesta di rinvio giudizio per alcuni amministratori di Airgest, si terrà una conferenza stampa del Presidente della Regione, Nello Musumeci, e del Presidente di Airgest, Salvatore Ombra.
Ma è, più che altro, sulle nuove prospettive dello scalo Vincenzo Florio di Trapani Birgi e il suo ruolo all’interno del sistema aeroportuale siciliano che interverranno Musumeci ed Ombra.  L’incontro con i giornalisti è fissato a Palazzo Orleans, alle ore 11.30.

Da pochi giorni a Birgi, ricordiamo, sono ripresi i collegamenti operati da Ryanair. L’operativo da e per l’aeroporto di Trapani include in tutto 4 rotte, di cui 3 nazionali – Bologna, Pisa, Milano Bergamo – e 1 internazionale – Baden-Baden. Sono iniziati anche i collegamenti con  la compagnia AlbaStar, che collega Trapani Birgi con Milano Malpensa, Roma e Lourdes.