di Federico Tarantino

Parola al campo questa sera in quel di Pisa dove i granata saranno in trasferta per la trentacinquesima giornata del campionato di serie B. Si tratta della prima delle ultime quattro partite che mancano che possano accompagnare il Trapani verso la lotta per la salvezza.

Eppure con questo Trapani è pressoché impossibile parlare esclusivamente degli aspetti sportivi. I giocatori hanno, infatti, deciso di mettere in mora la società e di chiedere il sostegno dell’Associazione Italiana Calciatori per ricevere gli stipendi. Mercoledì erano previste alcune scadenze federali, che a detta del consigliere Lorenzo Petroni sono state rispettate, come anche mantenuti gli impegni con i dipendenti fino a maggio. Lorenzo Petroni ha anche espresso la propria delusione nei confronti dei calciatori che hanno deciso di agire contro il club granata. Il consigliere sottolinea inoltre come la squadra abbia ricevuto la mensilità di marzo e riceverà maggio entro fine luglio, mentre la mensilità di aprile è stata spostata a dopo il 24 di agosto. Una scelta da parte dei giocatori del Trapani operata anche il 4 giugno 2019, a ridosso della finale play-off di serie C, che portò i trapanesi alla promozione. Le proprietà sono differenti. FM Service prima, Alivision poi, ma l’esito a distanza di un anno è identico: società messa in mora e squadra in ballo per la serie B.

Passando alla partita di stasera, i granata di mister Fabrizio Castori recuperano Pirrello e Colpani che però non dovrebbero rientrare nello scacchiere iniziale. I due giocatori rientrati tra i convocati per la trasferta di Pisa potrebbero partire dalla panchina e dare fiato eventualmente solo a partita in corso. Ecco quindi che in difesa il Trapani potrebbe confermare il terzetto formato da Scognamillo, Pagliarulo e Buongiorno. A centrocampo Taugourdeau dovrebbe riprendersi la maglia da titolare dopo il turno di riposo concesso nella gara contro il Benevento. In avanti solito ballottaggio tra Piszczek e Dalmonte con il giocatore in prestito dal Genoa favorito sul polacco. Per il Pisa sono tre i dubbi di formazione: uno per ruolo. Nel reparto difensivo il dubbio è legato a Meroni e Pisano. In mezzo al campo uno tra Siega e Pinato dovrebbe accomodarsi in panchina, mentre in attacco Moscardelli, autore di una rovesciata nella gara d’andata, si gioca la maglia da titolare con Marconi.

Ascolta il servizio completo e i due tecnici che presentano la gara.