L’iniziativa si terrà domani alle ore 9.00.

Una nuova tappa per l’impegno dell’associazione ambientalista Marevivo e di numerosi volontari che sabato 18 luglio si raduneranno alle 9.00, presso il tratto di costa che dal Faro di San Vito Lo Capo (TP) giunge a Cala Mancina per ripulirla dai numerosi rifiuti segnalati da tanti residenti. 

La spiaggia, tra le più belle d’Italia, incornicia un mare pulito e un ambiente naturale unico che purtroppo non rimane escluso dai rischi dell’inquinamento, soprattutto nelle aree meno frequentate  che diventano i luoghi prescelti per l’abbandono di una molteplicità di rifiuti.

Da diverso tempo Marevivo riceve le istanze di tanti cittadini residenti in diverse e bellissime località marine, che non vogliono rimanere inerti di fronte al vilipendio di luoghi d’inestimabile valore naturalistico  e che  a causa dell’inquinamento e della presenza di rifiuti rischiano di perdere ogni possibilità di conservazione e di sviluppo.

Il tratto di spiaggia scelto dai volontari di Marevivo si trova in una zona poco distante dalla famosa spiaggia della bellissima cittadina e ha una natura rocciosa che rende complessi gli interventi di pulizia da parte del comune; ecco perché viene prescelta da coloro che vogliono disfarsi di rifiuti ingombranti e non intendono in alcun modo osservare le corrette regole di conferimento nei luoghi designati dall’amministrazione.

Questa pratica e l’inconcepibile deturpazione hanno toccato la sensibilità e mosso le coscienze di alcuni residenti che hanno fatto appello a Marevivo per organizzare una giornata ecologica per il ripristino della zona, ma anche per creare una cordata di persone di buon senso che possano diventare lo specchio della legalità e del rispetto e contribuire fattivamente a promuovere il territorio e a bloccare queste insane pratiche d’abbandono e di gestione dei rifiuti.

La giornata – dichiara Fabio Galluzzo, delegato regionale di Marevivo Sicilia – segnerà anche la nascita di una delegazione provinciale dell’associazione, che sarà guidata dalla professoressa alcamese Giusi Longo, da anni impegnata come volontaria nell’associazione, che fungerà da riferimento per tutte le iniziative di educazione ambientale che si andranno a sviluppare nel territorio della provincia di Trapani”.

Le adesioni all’iniziativa sono giunte non solo da parte dei cittadini, ma anche da numerose associazioni locali, a evidenziare l’unanime apprezzamento riservato alla bellissima località balneare.

Anche il Comune ha patrocinato l’iniziativa e fornirà tutto il supporto necessario per rendere agevole il prelievo dei rifiuti raccolti nel corso della giornata.

L’iniziativa è sostenuta anche da Rilastil – Laboratorio Dermatologici nell’ambito del suo impegno sociale a sostegno della tutela ambientale.

Comunicato stampa