di Federico Tarantino

Il Trapani ha fatto il suo dovere ed ha vinto ieri sera al Provinciale il confronto con Pescara per uno a zero. Una gara che ha visto all’impatto dell’incontro gli adriatici protagonisti con tre occasioni nel giro dei primi dieci minuti di gioco. Alla prima azione offensiva dei trapanesi, però, è arrivato il gol che ha sbloccato e deciso il match. La rete nasce da un episodio. Rimessa laterale per il Trapani, Colpani in dribbling fulminante riesce a liberarsi e a mettere il pallone in area insaccato da Gregorio Luperini con un colpo di testa. I granata con Buongiorno e Dalmonte hanno anche sfiorato il raddoppio, fermato da un abile Fiorillo, migliore in campo dell’incontro. Nel secondo tempo il Pescara ha cercato di alzare il baricentro, ma il Trapani è stato bravo a chiudersi in difesa e a concedere poche occasioni ai biancazzurri. Quella più nitida è giunta nei minuti di recupero con il tiro di Borrelli respinto da Carnesecchi.

Una vittoria importante quella di ieri sera. Con il successo, infatti, i granata restano aggrappati all’ultima speranza della salvezza che può arrivare esclusivamente dai play-out, distanti tre punti. Le vittorie di Perugia e Cremonese, infatti, hanno posto fine alle ultime speranze per il Trapani di raggiungere la salvezza diretta. Una squadra, quella trapanese che, al di là dell’esito che darà il campo nelle ultime due giornate di campionato, ha dimostrato di saper lottare e crederci fino in fondo. La classifica post lockdown mette la formazione di mister Fabrizio Castori al terzo posto: un cambio di passo netto, che però potrebbe non bastare.

Ascoltiamo il servizio e i commenti di Fabrizio Castori e Andrea Sottil.