Home L'ospite Patti: "non mi candido sindaco a Marsala"

Patti: “non mi candido sindaco a Marsala”

In una nota, la professionista marsalese motiva la sua scelta.

Circa un mese fa ho rappresentato pubblicamente la volontà di mettermi a servizio della mia città, Marsala!
Ho motivato la mia scelta, tenendo conto del fatto che l’unica modalità che può porre le basi per una crescita civica è quella che impone unità di intenti e capacità di recuperare le cose buone fatte per programmare e lanciarsi verso un futuro che si presenta carico di incertezze economiche e sociali: unico vero argomento che dovrebbe stare al centro del dibattito e fuori dai personalismi.
In queste settimane sono stati tantissimi i confronti con la società civile e i giovani di questo territorio che hanno fatto nascere temi e proposte interessanti in materia di economia circolare, sostenibilità, Information and Communications Technology, agricoltura, mobilità sostenibile, cultura e città a misura di bambini e diversamente abili, infrastrutture, ecc.
Mi rammarica constatare che quanto generosamente è stato offerto, non solo e non tanto da parte mia, quanto piuttosto da una base civica e sociale che a me si è rivolta, sia stato considerato come una minaccia nei confronti di posizioni personali piuttosto che come risorse messe a disposizione con l’unico obiettivo di gettare le basi per un futuro condiviso nel segno dello sviluppo della città.
Posizioni che sono state rigide, ferme, non aperte neppure ad un incontro.
Ho già espresso la mia inadeguatezza ai tatticismi e alle strategie da campagne elettorali che non mi è parso si siano accompagnati al confronto e dibattito per la costruzione prima di tutto di un programma politico di sviluppo della città.
Cionondimeno ho ribadito alle numerose persone che ho incontrato che il mio impegno per Marsala continua. Metterò, come già fatto, a disposizione la mia professionalità. Nel mio ruolo e con le mie competenze lavorerò per la crescita di un territorio, ma lo farò con più consapevolezza, forte delle istanze che vengono da una parte ampia di giovani e meno giovani che non si sentono ascoltati, né rappresentati da chi riveste ruoli istituzionali e neppure da chi adesso si candida a farlo.
Per quanto mi riguarda e nonostante le continue sollecitazioni a porsi dentro la competizione elettorale, ritengo sia necessario testimoniare coerenza con quanto da me espresso in termini di unità e coralità di obiettivi e progetti, ringraziando tutti coloro che mi hanno incoraggiata. A questi ultimi rivolgo la mia più sincera gratitudine per l’opportunità che mi hanno regalato di conoscere realtà e persone belle della nostra comunità che hanno parlato anche con la passione delle emozioni che il cambiamento richiede.
A questi ultimi e ai giovani di questo territorio va il mio personale impegno a spendermi ancora di più per non perdere il confronto che è la base della vera democrazia e per realizzare progetti anche ambiziosi per la nostra realtà.
La mia non candidatura a sindaco non è un passo indietro rispetto all’impegno per Marsala, ma è la presa di coscienza che un lavoro in termini di dialogo e di progettualità richiede tempi e soprattutto richiede unità, confronto e democrazia.
Io ci sarò per la Marsala che ha qualcosa da dire e che non vuole subire le decisioni da parte di chi si erge o arrocca su posizioni definite autorevoli e giuste per definizione.
La competizione dialettica non può essere solo una pratica pre elettorale.
Io ci sarò per chi rivendica un pensiero divergente e crede che Marsala possa volare pur rimanendo ancorata alle sue radici.
Io ci sarò per chi sfugge a dinamiche piramidali di partiti che si sono strutturati via via riducendo a lumicino la possibilità di partecipazione democratica dal basso, complici leggi elettorali ruffiane e indecenti rispetto all’intendimento repubblicano dei padri costituenti.
Io ci sarò, ma sarò una tra i tanti che sanno fare e per questo hanno il diritto di dire, di rivendicare uno spazio di pensiero e di azione in un tempo di frenetico immobilismo dove tutto sembra già fatto.
Morti sia il capitalismo che il comunismo e tra le ceneri del populismo credo che si possa costruire un nuovo umanesimo: un tempo in cui dalla statica gestione delle cariche si passi alla creativa rappresentatività di chi resta oltre di chi resiste e propone una nuova Marsala, memore della meravigliosa Lilybeo e accogliente come Marsa Alì.


Andreana Patti

Ultime notizie in diretta

Parco eolico, c’è tempo per valutare

Il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida ha incontrato la società che ha presentato...

Vaccini, la richiesta di Miccichè all’assessore alla salute

Il Presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè ha chiesto all’assessore alla Salute di valutare la...

Erice, caso parcheggi: le motivazioni della Cassazione su Massimo Toscano

L'avvocato Massimo Toscano Pecorella, attuale consigliere comunale a Trapani,...

Confini Trapani-Erice, il 9 marzo riunione a Palazzo Cavarretta

Ascolta l'intervista al presidente del Consiglio comunale di Trapani Giuseppe Guaiana sulla riunione...

Paceco, nuovo calendario dei servizi di raccolta differenziata

È in distribuzione, a Paceco, il calendario della raccolta...

Rifiuti, il Piano della Regione approvato anche dal Cga

La Regione Siciliana ha finalmente il suo Piano di...

E’ il turno dei disabili gravissimi

La Sicilia è tra le prime quattro regioni italiane ad avviare la campagna...

Stabilizzati due lavoratori ASU del Comune di Erice

Due lavoratori ASU del Comune di Erice hanno...

Il Patto per la lettura

Sottoscritto un documento tra amministrazione comunale di Trapani e diverse realtà del territorio....

Altre Notizie di Oggi

Le donne del Pd: no il simbolo a iniziative senza presenza femminile

La Direzione Nazionale del Partito Democratico ha votato, ieri sera, un ordine del giorno voluto dalle Democratiche che vieta di concedere il...

La storia si ripete

I lavoratori forestali siciliani puntualmente devono soffrire e subire i ritardi del governo regionale, di qualunque colore politico esso sia. Dunque anche...

E’ il turno dei disabili gravissimi

La Sicilia è tra le prime quattro regioni italiane ad avviare la campagna vaccinale anti Covid in favore dei disabili gravissimi. Con...

Serra fai da te con la marijuana

Fermato in piano centro, un uomo di 45 anni, originario di Palermo ma residente ad Alcamo, è finito in manette dopo una...

Parco archeologico di Segesta, riprendono gli scavi nell’Agorà

  Avviata all'interno del Parco archeologico di Segesta una campagna di scavo finalizzata a rimettere il luce il fronte relativo...

Boschi, Scilla: «In arrivo i finanziamenti del Psr Sicilia per prevenzione incendi e dissesto»

Finanziati interventi e opere di prevenzione per tutelare i boschi siciliani. Il Dipartimento regionale dello Sviluppo rurale e territoriale ha pubblicato la...
Trapani
poche nuvole
10.3 ° C
12 °
9.4 °
94 %
3.1kmh
20 %
Mer
15 °
Gio
15 °
Ven
15 °
Sab
16 °
Dom
10 °