Quest’anno il Festival per esigenze legate alle restrizioni Covid è stato posticipato. La cadenza del festival di metà luglio è stato rinviato al 21 agosto. Rispetto agli altri anni viene proposta una versione più Soft, ma non per questo meno importante.

Continueremo a raccontare la nostra terra, le sue storie e i suoi paesaggi.

Dal 21 al 23 Agosto e due appuntamenti in settembre, giovedì 3 e sabato 5. La quinta edizione del Festival del tramonto sarà ancora itinerante, perché la nostra mission è far conoscere la città in tutti gli scorci più belli, dagli scorci unici delle colline ai tramonti sul lungomare e alle saline.

Il filo conduttore saranno ancora i “Racconti di Sicilia”, con i nostri autori, i nostri musicisti, le nostre fotografie scattate da chi sa fermarsi a godere dei dipinti naturali e coglierne la vera bellezza. Tra i luoghi scelti per gli eventi ci saranno il Monumento ai Mille, il Decumano Massimo, la Piazza dei Tramonti o dei Ss. Filippo e Giacomo, e quest’anno per la prima volta toccheremo il punto più alto della città, la Via dei Bagli nella contrada Baronazzo Amafi, conosciuta da molti visitatori, grazie agli imprenditori che hanno  creato all’interno delle vecchie masserie di nobili marsalesi, strutture ricettive e note cantine vinicole.

Il Festival, nato cinque anni fa, quasi per gioco da un’idea della professoressa Linda Licari, con l’importante contributo dell’ingegnere Vincenzo Sammartano e della giornalista Chiara Putaggio, è diventato ormai un appuntamento importante per la città, un progetto che cammina sulle gambe e che si realizza con le braccia di tanti volontari capaci e talentuosi che hanno a cuore un solo obiettivo, far crescere la nostra città e creare un brand nuovo e intrigante come il Tramonto che attiri sempre più visitatori. In molti luoghi del mondo viene venduto il tramonto come principale punto di attrazione, il nostro è eccellente. 

Quest’anno il Coordinamento del festival è toccato a Mariella Domingo, con la collaborazione del Maestro Luca Scavone e del Prof. Alessandro Lombardo, con il patrocinio gratuito del Comune di Marsala e della Pro loco di Marsala.

Tutto il palinsesto è stato sostenuto da attività imprenditoriali della città, e non è mancata anche quest’anno la collaborazione delle Associazioni.

La quinta edizione del Festival del Tramonto prende il via il prossimo 21 agosto alle 18,30 al Monumento ai Mille con l’inaugurazione della mostra fotografica curata da Salvatore Sinatra che da sempre segue il concorso fotografico ormai noto anche fuori Sicilia, “Un click al tramonto”. Come dice Salvatore Sinatra “Il concorso ogni anno migliora sempre più, sia per la qualità delle foto ricevute che per la risposta dei partecipanti che chiamare amatoriali è davvero riduttivo. Tutto ciò ci fa capire quanto sia apprezzato il lavoro fatto sino ad oggi, con un semplice scatto si porta in giro nel mondo la nostra città e le sue straordinarie bellezze. Le foto possono ancora essere inviate fino al 20 agosto, all’indirizzo mail festivaldeltramontomars@libero.it . Nella mostra verranno esposte alcune tra le foto più belle dei precedenti concorsi. La foto vincitrice sarà premiata domenica 23 agosto a fine serata.

Alle 19,00 sul magnifico Terrazzo del Monumento, Samanda Pellegrino curerà uno spazio dedicato alle Riflessi(oni) al Tramonto (si potrà partecipare prenotando al numero 328 6819405).

Alle 19,30 alle Due Rocche, per gli appassionati di poesia, Matilde Sciarrino e Piero Pellegrino accoglieranno quanti vorranno lasciarsi ispirare dal calar del sole e leggere dei versi inediti per l’immancabile appuntamento Versi al Tramonto.

La seconda serata di Sabato 22 agosto inizierà alle 19,00 tra il Decumano Massimo (ingresso da Porta Nuova) e il lungomare Boeo. Qui il Prof. Enzo Campisi cureràl’estemporanea di pittura “Tutti i colori del tramonto”. Coloro che vorranno partecipare potranno iscriversi a festivaltramontomars@libero.it, inviare un messaggio wathsapp al 328 6819405 o presentarsi direttamente muniti di tela, colori e pennelli.

Contemporaneamente sempre al Decumano Massimo,  torna  l’appuntamento “Tramonti d’autore”. Alle 19,00 il palermitano Antonio Pagliaro presenterà il libro che racconta il delitto che sconvolse l’Italia intera, pubblicato da pochi giorni, “Storia terribile delle bambine di Marsala”. Il libro racconta il tragico evento accaduto a Marsala, nell’autunno del 1971 dove tre bambine scompaiono. Nei giorni successivi verranno ritrovati i corpi delle tre bimbe. Molti pensano che devono esserci da qualche parte i potenti e gli impuniti. Per una strana circostanza vengono coinvolti personaggi noti: Carlo Alberto dalla Chiesa, a quel tempo colonnello, il pubblico ministero Ciaccio Montalto, il maresciallo Lenin Mancuso, il giudice Paolo Borsellino. Tutti poi vittime della mafia. L’autore, basandosi su atti giudiziari, testimonianze orali, cronache di giornali, ripercorre questa “storia terribile” senza tralasciare nulla. Ne nasce un “reportage narrativo siciliano” che mostra come verità processuale e verità storica non sempre coincidano. Per giungere infine a un’inedita spiegazione dei fatti.

Interverranno nel dibattito con l’autore i giornalisti Angelo Barraco, Giacomo Di Girolamo e Nicola Donato. Durante la presentazione le letture dell’attore Stefano Parrinello.

La serata continuerà alle 21,30 nella Piazza dei Tramonti o Piazza dei Ss. Filippo e Giacomo, con un concerto del noto trio I Cosatinta che proporranno, tra gli altri, il loro ultimo pezzo di grande successo Quiero. La serata verrà arricchita dall’esibizione dei ballerini della scuola ASD Emozione Danza dei maestri Giovanna Panicola e Giovanni Paladino. A condurre la serata sarà Mariella Domingo, vocalist di RMC 101.

Domenica 23 agosto alle 19,30 al Decumano Massimo i Febo’s Quartet renderanno Omaggio al Maestro Ennio Morricone”. Sarà il primo concerto della città dedicato al grande maestro che ha magistralmente scritto, tra le altre, le colonne sonore di grandi registi siciliani, ricordiamo Tornatore nell’emozionante colonna sonora del Postino. La serata verrà presentata da Jana Cardinale.  Il Febo’s quartet nasce dalla volontà di quattro amici e musicisti attivi nello scenario musicale del territorio Trapanese e Palermitano. La formazione che anche per i meno “addetti ai lavori” risulta subito poco convenzionale, è in realtà il punto forte del gruppo e si presenta composta da quattro strumenti (tre fiati e un arco) dove il meno conosciuto, sebbene di fondamentale importanza in qualunque orchestra lirico-sinfonica, è l’oboe, suonato da Francesca Seidita, operosa didatta e assistente di una delle più insigne figure dello scenario musicale mondiale quale il II oboe dei Berliner Philarmoniker, Christoph Hartmann con il quale da anni lavora presso “I musici di Parma”.

Gli altri due fiati appartenenti alla famiglia degli ottoni sono il sassofono contralto ed il sassofono baritono suonati in modo magistrale, rispettivamente da Giorgia Grutta, giovane promessa del solismo siciliano, già vincitrice di importanti concorsi nazionali ed internazionali e Tommaso Miranda, colonna portante del gruppo e diventato ormai il “Violoncello alternativo” che bene si amalgama anche con l’unico strumento ad arco della formazione, la viola di Anna Maria Seidita, attiva violista e violinista in formazioni cameristiche, promotrice del gruppo , del tutto a proprio agio fra i tre strumenti a fiato.

Il maestro Giuseppe Mazzara con estrema pazienza e professionalità ha curato gli arrangiamenti dei brani adattandoli per questa formazione, rendendo così possibile la realizzazione di questa serata tutta in onore del grande Maestro Ennio Morricone.

Per gli appuntamenti settembrini abbiamo voluto far conoscere ancora meglio, i luoghi più lontani e allo stesso tempo più elevati della città, da dove si riesce ad ammirare un paesaggio che va da Trapani a Marsala, passando per le isole dello Stagnone e le Egadi.

Giovedì 3 settembre attenderemo i visitatori presso il Baglio Donna Franca, dove la famiglia Ansaldi ci accoglierà nel suo splendido terrazzo con una vista mozzafiato. Sarà la volta di un altro Tramonto d’autore, un autore marsalese, Salvo Bilardello, con il suo “Violino della salvezza”, vincitore del premio “Fai viaggiare la tua storia 2020”, indetto da Libromania/Dea Planeta. Una storia intrigante che si svolge a Trieste che richiama molte volte Marsala. Dialogherà con l’autore la Dott.ssa Sabrina De Vita.

Sabato 5 settembre sarà il momento dei Cavalieri che proporranno la loro passeggiata a cavallo tra la Via dei Bagli. Ci si immergerà in mezzo alla natura, tra percorsi sconosciuti ai più. Verrà trasmesso un video in diretta streaming, per mostrare quante bellezze possono essere osservate solo attraverso le passeggiate a piedi o a cavallo. Rimarrete incantati!

“Abbiamo voluto proporre un’edizione più breve, nel rispetto delle restrizioni previste dai DPCM, ma era importante esserci. Non potevamo saltare l’edizione di questo Festival che con gli anni è cresciuto e ha visto coinvolte tante persone nella realizzazione degli eventi, molti di loro volontari tenuti insieme da un grande spirito di squadra”, ha dichiarato il Prof. D’Eletto. “il brand del Tramonto di Marsala, sta diventando una realtà, esser stati i pionieri di molte iniziative che stanno crescendo sempre più in tutti i luoghi di Tramonto ci rende orgogliosi. Ringrazio quanti in città lavorano con dedizione, mettendo in campo il loro talento, e portare alto il nome della città”, ci ha raccontato Linda Licari.

In tanti ci hanno scritto chiedendoci di proporre l’edizione anche quest’anno. Questo ci fa ben sperare e dimostra che l’idea che il Festival appartenga a tutta la città, si sta consolidando”, ci dice Vincenzo Sammartano e continua “la pagina Facebook del Festival fino a dicembre 2019 ha avuto oltre novecentomila visualizzazioni da diverse parti d’Italia, frutto di un continuo lavoro di aggiornamento su notizie culturali e informazioni turistiche che riguardano non solo la nostra città di Marsala, ma anche tutta la Sicilia.

Vogliamo ricordare che per tutti gli eventi saranno rispettate le normative di sicurezza anti-covid-19, pertanto è obbligatorio portare le mascherine con sé. La prenotazione dei posti è gradita attraverso messaggio wathsapp al numero 328 6819405. I posti saranno a numero limitato secondo quanto consentito dalle normative per mantenere la distanza di sicurezza.

“Il Festival del Tramonto è stata per me un’importante opportunità per conoscere meglio il mio territorio – dice la responsabile Coordinamento della V edizione del Festival, Mariella Domingo – e il coinvolgimento di marsalesi da più parti della città mi ha dato grande  entusiasmo e mi ha permesso di comprendere quante belle realtà esistono. Ringrazio gli organizzatori del Festival per avermi affidato con grande fiducia la direzione artistica, arricchita dalle competenze di maestri come Luca Scavone e Alessandro Lombardo”.