I due si trovano al carcere Malaspina di Palermo

Due minorenni trapanesi sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Trapani e condotti all’istituto penitenziario Malaspina di Palermo. Secondo gli investigatori, sarebbero i responsabili di una rapina, avvenuta lo scorso 20 di luglio, ai danni di un giovane. Un terzo complice non è stato ancora individuato.

Dalle indagini, condotte anche grazie all’ausilio delle immagini acquisite dai sistemi di video sorveglianza, è emerso che la giovane vittima  intorno alle ore 23:00 mentre percorreva una strada del rione Fontanelle, fu costretto a bloccare la marcia del suo veicolo perché tre giovani si erano messi al centro della carreggiata a bordo di un ciclomotore e,  sotto la minaccia di un coltello,  lo hanno obbligato a condurli presso lo sportello bancomat “Unicredit” della via Palermo, facendosi consegnare  100 euro. Subito dopo i malviventi si sono dileguati a bordo del ciclomotore per le vie adiacenti, facendo perdere le proprie tracce.

La minuziosa descrizione dall’accaduto da parte della vittima, l’estrapolazione e l’attenta analisi di immagini di impianti di video sorveglianza pubblici e privati da parte dei militari dell’Arma, hanno permesso l’individuazione di 2 dei 3 rapinatori.

Gli arrestati, espletate le formalità procedurali, sono stati tradotti ed associati all’istituto penale minorile “Malaspina” di Palermo, a disposizione dell’Autorità Giudiaziaria.