di Federico Tarantino

Tutto in poche ore. Il Trapani Calcio entro mercoledì riceverà il parere della Covisoc per l’accettazione definitiva al campionato di serie C. La società granata ha già ricevuto l’ok da parte della Lega Pro, ma attende quello dell’organo di controllo economico. Un passaggio fondamentale che darà l’ufficialità della partecipazione del Trapani al terzo campionato nazionale. Per l’indomani i granata dovrebbero radunarsi allo stadio Provinciale per l’inizio delle attività della nuova stagione sportiva. Pochi giocatori della scorsa stagione hanno dei contratti in essere: Kastrati, Scognamillo, Filì, Luperini, Aloi, Cataldi, Tolomello, Pettinari e Nzola. Per Scognamillo, Luperini, Pettinari e Nzola ci sarebbero delle proposte da parte di altri club e la loro permanenza a Trapani appare difficile. Probabilmente verranno aggregati diversi giocatori provenienti dalla Primavera granata e resterebbero da valutare i contratti scaduti con Stancampiano, Pagliarulo, Canino, Evacuo e Scaglia.

Sono ore d’attesa anche per la scelta dell’allenatore. Entro lunedì il club trapanese deve indicare alla Lega Pro la scelta dei nominativi del direttore sportivo e allenatore. Sulla prima figura appare definita la nomina di Sandro Porchia, già a lavoro proprio per la scelta del nuovo tecnico granata che sostituirà Fabrizio Castori, accasatosi alla Salernitana. Sono ore di riflessione quelle che si è preso Alberto Gilardino su cui il Trapani avrebbe puntato come prima opzione. L’ex giocatore del Milan e della Nazionale è stato contattato da altri due club, oltre a quello granata e sta definendo il proprio futuro. Il Trapani non vuole farsi trovare impreparato e per tale motivo si sta muovendo contemporaneamente con altre alternative; tecnici contattati in precedenza dal diesse in pectore Sandro Porchia e che avrebbero dato una disponibilità di massima. Tra questi ci sono Giovanni Ignoffo, Daniele Di Donato e Oscar Brevi. La sensazione è che si dovrà attendere ancora qualche giorno per avere l’idea più chiara sul prossimo allenatore del Trapani, con i tifosi che sperano di tornare a tifare per la maglia granata, da cui sono distanti fisicamente da quasi sei mesi.