Il 19° padiglione del cimitero di Ragosia, nel comune di Valderice secondo il consigliere comunale Gianfranco Palermo mostra gravi difetti di realizzazione. In pratica all’interno del padiglione forse per una differenza di quote con il terreno, o forse per una cattiva realizzazione della pavimentazione, ristagnano le acque piovane. Il consigliere Palermo, fuor di metafora e senza dare indicazioni tecniche sintetizza con una battuta: «i lavori di pavimentazione sono stati svolti con i piedi». E a sostegno della sua tesi indica anche il fatto che per evitare che il pavimento del padiglione si allaghi in un particolare punto sono stati posti anche dei conci di tufo. Palermo ha chiesto di acquisire tutta la documentazione relativa ai lavori e in particolare al collaudo dell’opera che sarebbe stato regolarmente svolto e che però non avrebbe ravvisato il vizio d’origine. Palermo afferma che l’amministrazione comunale ha il dovere di accertare se vi siano eventuali responsabilità e valutare se vi siano anche procedure di risarcimento per quanto accaduto. «I cittadini – conclude – hanno pagato e il rispetto va portato anche ai defunti.

GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA