Mister Stefano Firicano - ph Joe Pappalardo

di Francesco Francioso

C’è chi lascia un segno, c’è chi se ne va senza lasciare traccia e poi c’è Stefano Firicano che ha letteralmente conquistato il popolo granata, e lui, dal canto suo,  si è innamorato di Trapani e del “suo” Trapani.

Un legame indissolubile con la gente, risultati e modi di fare che hanno fatto entrare Stefano nel cuore del popolo granata. Prima da giocatore e poi da allenatore, in 15 anni ha sempre incarnato il tifoso granata sul campo con orgoglio.

Mister Firicano ha raggiunto l’intesa con lo Spezia di mister Vincenzo Italiano per ricoprire il ruolo di match analyst e in esclusiva per Telesud manda un messaggio alla Città e ai suoi tifosi:

Ci sono dei momenti della vita in cui devi prendere delle decisioni difficili e a volte dolorose. Questo è uno di tali frangenti. L’amore per questa Maglia mi toglie il fiato, toglie parole. Trapani rimane una pagina importante della mia vita. È stato un bellissimo percorso, non solo dal punto di vista sportivo, ma soprattutto sul piano umano: lascio cuore, famiglia e amici, ho ricevuto tantissimo affetto dalla gente che porterò per sempre con me

Hai avuto sempre un rapporto speciale con la Curva Nord:

Si, loro sono la mia gente. Alcuni di loro li ho visti nascere, crescere, entusiasmarsi, piangere, ridere. Sono orgoglioso e felice di aver contribuito nel mio piccolo a raggiungere risultati importanti. Resterà una delle favole che custodirò gelosamente nell’album dei ricordi e che spero di raccontare un giorno ai miei nipoti.

Diciamo un arrivederci e non un addio…

Me ne vado ma un giorno spero di tornare, sono un tifoso di questo club. Grazie di tutto ragazzi.

Tra Stefano e Trapani è una storia d’amore che va oltre il pallone. Una storia che non possiamo fare a meno di raccontare specialmente ai più giovani, perché uno dei concetti più duri da capire è l’idea che “uno su mille ce la fa” per sopravvivere alla superficialità di una società che molte volte taglia le gambe ai più meritevoli e favorisce chi ha la fortuna di nascere nella bambagia. E questo Stefano lo sa, Stefano è partito da zero, Stefano oggi meritatamente è arrivato in Serie A.

Ad maiora Stefano, Trapani non dimentica.