L'ex Ipab Serraino Vulpitta

Il Commissario Straordinario dell’IPAB Serraino Vulpitta, ,con nota del 03/09/2020 ha dato disponibilità al Comune di Trapani perché impieghi il personale di ruolo (5 lavoratori di categoria B1 e 1 di categoria A) a “comando”, anche part-time. Lo rende noto il sindacato Soggetto Giuridico in un comunicato a firma di Nicola De Serro e Vito Catalano che da anni seguono le sorti dei 5 lavoratori. L’obiettivo della manifestata disponibilità del commissario, quasi una richiesta di aiuto e soccorso, è quello di dare un ristoro a questi lavoratori che da oltre 24 mesi non percepiscono lo stipendio. La possibilità della assegnazione “in comando”, un istituto giuridico previsto nella pubblica amministrazione che non comporta l’assunzione, è resa praticabile anche dalla recente approvazione e pubblicazione (del 14/08/2020) del fabbisogno triennale del personale 2020-2022 del Comune di Trapani e in vista dei pensionamenti già contingentati per quest’anno. Per altro l’istituto del comando, come previsto dalla normativa, non equivalendo a una nuova assunzione non è soggetto a verifica da parte della Corte dei Conti. Il sindacato Soggetto Giuridico scrive di confidare «nella sensibilità della Amministrazione che, come ha preso a cuore, giustamente, la mancata retribuzione dei lavoratori del Trapani Calcio, possa altresì impegnarsi per questi dipendenti del Serraino Vulpitta, che in attesa che la Regione siciliana attui la riforma più generale delle IPAB, possano ritrovare una dignità lavorativa» ed il legittimo riscontro economico necessario per la vita familiare e sociale.