Il territorio tra Salemi e Vita è stato interessato stamani da quattro scosse di terremoto, una delle quali, sebbene debole, nettamente avvertita alla popolazione. L’evento tellurico, una sorta di sciame sismici, è stato registrato dai sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma. La prima scossa, di magnitudo 3.1, è stata registrata alle 5.47 e un secondo, con epicentro a 3 chilometri a sud di Vita e ipocentro ad una profondità di 18 chilometri. La seconda scossa appena otto secondi dopo, alle ore 5.47 e 9 secondi, di magnitudo 3.5, quella maggiormente avvertita dalla popolazione, è stata localizzata a 2 chilometri a sud-ovest di Vita e ad una profondità di 14 chilometri. Sono seguite altre due scosse a distanza di pochi minuti. La terza alle 5.48.01, di magnitudo 3.1, alla profondità di 18 km, a 2 chilometri a nord-est da Salemi; la quarta, alle ore 5.51, di magnitudo 2.1, è stata localizzata alla profondità di 17 chilometri e a circa 3 km a nord-est dal centro abitato di Salemi.