Incontro tra l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza e i rappresentati sindacali della polizia penitenziaria.

Tamponi rapidi da destinare al personale della polizia penitenziaria e degli operatori che lavorano nelle strutture carcerarie dell’Isola e l’ avvio, a breve, di una massiccia campagna di vaccinazione anti-influenzale. Li ha assicurati l’assessore regionale alla salute Ruggero Razza nel corso dell’incontro, svoltosi ieri a Palermo, con i rappresentati sindacali di categoria.

La Regione, dunque, assicura la massima attenzione nei confronti di chi lavora negli istituti di pena, dopo il grido d’allarme lanciato da Gioacchino Veneziano, segretario generale della Uil Polizia Penitenziaria Sicilia. Complessivamente sono 4 mila le unità impiegate nelle carceri siciliane.  Veneziano, che era presente all’incontro, aveva manifestato nei giorni scorsi, attraverso una nota inviata alla stampa, molta preoccupazione per la sicurezza degli operatori e degli agenti che all’interno del carcere espletano la propria attività, alla luce dell’aumento del numero dei positivi al Coronavirus tra i detenuti che, comunque, al momento sarebbero maggiormente concentrati negli istituti di pena del palermitano.