Un risultato sconfortante. Tutte le attività che i carabinieri del lavoro hanno controllato avevano tra gli addetti dei lavoratori in nero. Questo l’esito della ispezione operata ieri dai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro unitamente ai colleghi della Compagnia di Mazara del Vallo nell’ambito della attività ispettiva di contrasto e contenimento della diffusione del covid-19 in ambienti lavoro. Diversi i panifici sottoposti a controllo e alla verifica della posizione dei lavoratori al loro interno. In tutte le attività risultavano esserci lavoratori in nero per questo venivano elevate sanzioni per quasi 15.000 euro, per un panificio invece, oltre alla sanzione scattava il provvedimento di sospensione dell’attività in quanto oltre ad avere tutti i lavoratori in nero, il personale del Servizio Igiene degli Alimenti e Nutrizione dell’ASP di Trapani ha riscontrato gravi violazioni relative alla normativa igiene e sanità nei luoghi di lavoro. «Controlli di questo tipo – si legge in una nota dei carabinieri del comando provinciale di Trapani – verranno effettuati nei prossimi giorni su tutta la provincia al fine di tutelare i diritti dei lavoratori senza tralasciare l’igiene, fattore fondamentale in attività dedite alla produzione e vendita di alimenti, ed il rispetto delle norme anti covid-19».