Oggi e domani gli italiani sono chiamati alle urne per il referendum costituzionale confermativo relativo alla riduzione del numero dei parlamentari. I seggi si sono aperti questa mattina alle 7 e si potrà votare fino alle 23 di questa sera. Le operazioni di voto riprenderanno domattina alle 7 fino alle 15. dopodichè inizieranno le operazioni si spoglio.

In base ai primi dati sull’affluenza, pubblicati sul sito del Ministero dell’Interno, a mezzogiorno in provincia dio Trapani ha votato il 5,98 per cento degli aventi diritto, poco sotto della media siciliana, al 6,41, quasi la metà del trend nazionale, al 12,25 per cento. Nella città di Trapani, sempre alle 12, l’affluenza si è fermata al 6 per cento, a Marsala al 5,27. In provincia, il Comune con la percetuale di votanti più alta è Santa Ninfa, all’8,25 seguito da
da Favignana al 7,87, Erice al 7,06 e Mazara del Vallo al 6,93. Al momento l’afflunza più bassa si registra a Petrosino (3,37) ed a Pantelleria (3,44). Sopra al 6 per cento ci sono Alcamo, Campobello di Mazara, Castelvetrano, Paceco e Valderice. Gli altri comuni del Trapanese hanno percentuali che vanno dal 4 al 5 per cento.