Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Palermo e della Compagnia di Marsala, hanno eseguito una serie di ispezioni igienico sanitarie presso alcune aziende agrituristiche lilibetane. I controlli, disposti nell’ambito della più ampia campagna nazionale “Estate Tranquilla”, erano mirati al contrasto degli illeciti commessi in materia di sicurezza alimentare, e volti alla verifica della corretta attuazione delle norme di contenimento del Covid-19. Nel corso dell’ispezione presso una di queste attività i militari del NAS hanno rinvenuto kg. 21 circa di alimenti (prodotti ittici e carni) privi della documentazione attestante la tracciabilità, in violazione della normativa sulla sicurezza alimentare. Per tale motivo, i prodotti in questione, il cui valore ammonta ad € 500,00 circa, sono stati posti sotto sequestro e affidati in custodia al legale allo stesso responsabile dell’azienda agrituristica. Lo stesso, è stato segnalato all’Assessorato Regionale Attività Produttive, quale Autorità Amministrativa competente, ed è stato raggiunto da una sanzione pecuniaria amministrativa pari 1500 euro.