In manette un giovane castellammarese

Il fiuto del cane antidroga Lego ha permesso di individuare la sostanza stupefacente nascosta all’interno dell’abitazione. In manette è finito Roberto Paduano, 23 anni, di Castellammare del Golfo che, sebbene incensurato, veniva monitorato da tempo dai carabinieri.

In casa, i militari dell’arma del N.O.R. della Compagnia di Alcamo, assieme al personale del Nucleo Cinofili di Palermo Villagrazia, hanno trovato 45 grammi di marijuana, 15 grammi di sostanza da taglio, materiale per il confezionamento in dosi e un bilancino per la pesatura dello stupefacente. Un controllo più accurato, inoltre, ha permesso di rinvenire anche una paletta su cui erano stati apposti su entrambi i lati due adesivi catarifrangenti contraffatti, del tutto identici a quelli utilizzati dalle Forze dell’Ordine, riportanti il logo della Repubblica e la scritta “POLIZIA MUNICIPALE DI FAVIGNANA”. Tutto il materiale è stato sequestrato. L’Autorità Giudiziaria ha disposto a carico del giovane la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.